The news is by your side.

Incidenti stradali ancora fra prime cause di mortalità fra i giovani

19

633 incidenti ogni giorno in Italia, 14 morti al giorno, 893 feriti, 600 morti all’anno. Sono i numeri relativi agli effetti collaterali dell’irresponsabilità alla guida. Se ne è discusso questa mattina in un convegno-seminario organizzato dalla provincia di Foggia. La sicurezza stradale messa a repentaglio da comportamenti pericolosi dell’uomo.  E nonostante il trend sia in calo negli ultimi anni, il 40% degli incidenti avviene per assunzione di alcool, ed è la prima causa di mortalità per i giovani fra i 21 e i 29 anni. A seguire l’assunzione di droghe, l’elevata velocità e una scarsa educazione stradale. La Polizia Stradale, come ha annunciato il prefetto Antonio Nunziante, sta già lavorando ad un programma estivo, con un occhio particolarmente attento al Gargano. Intanto, secondo i dati della Polizia Municipale, il trend di incidenti a Foggia non è affatto in diminuzione, se ne contano solo in città in città mille all’anno, il 40% con lesioni, di questi molti con lesioni gravi, con prognosi riservata, alcuni anche mortali. Ma i dati vanno letti attentamente, come ha spiegato Pietro Iaquinta, docente di statistica presso l’Università della Calabria e responsabile del Progetto Cremss.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright