The news is by your side.

E Ranieri non sa nuotare a….Vieste

16

C‘è grande attesa per il concerto che Massimo Ranieri terrà questa sera a Vieste «Marina piccola» dove si esibirà in «Canto perché non so suonare… da 40 anni», spettacolo musicale che l’artista napoletano porta in tournée dal febbraio 2007. Arrivato, con quella di stasera a Vieste, a 379 repliche, lo show ripercorre i 40 anni di carriera dell’artista svelando aneddoti e teneri ricordi d’infanzia che porteranno il pubblico a rivivere atmosfere lontane di un’Italia «povera, ma con le scarpe lucide». Lo spettacolo teatrale è un omaggio alla sfera femminile, un’orchestra e un corpo di ballo di solo donne, ed è nato dalla fusione tra il doppio album «Canto perchè non so nuotare. . .da 40 anni!», dove Ranieri ripropone una raccolta dei suoi maggiori successi duettando con talentuose vocalità come quelle di Silvia Mezzanotte, Linda, Simona Bencini e Jenny B., ed interpreta 14 brani dei più grandi cantautori italiani, come Battisti, Lauzi, Battiato, Endrigo, Paoli e Rossi, e la trasmissione – televisiva «Tutte donne tranne me» andata in onda su Raiuno nel gennaio 2007. Nelle due ore di spettacolo si snoderà un serrato racconto che vedrà un giovanissimo ballerino di tip tap, Federico Pisano, portare in scena i sogni di un Giovanni Calone (vero nome di Ranieri) bambino. Ormai presenza fondamentale del repertorio napoletano di Ranieri è il cantante senegalese Badarà Seck. Firmando scenografia e regia, Massimo Ranieri ha chiamato accanto a sé i migliori collaboratori artistici del panorama teatrale italiano. Gualtiero Peirce, autore con lo stesso Ranieri dello spettacolo, Maurizio Faretti light designer, Franco Miseria coreografo e Giovanni Ciacci costumista.

Gianni Sollitto


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright