The news is by your side.

Promo Daunia

16

Mercoledì 25 Novembre, la prima edizione dell’Evento di marketing Internazionale della Daunia “Promo – Daunia” si conclude con una Tavola Rotonda, dove si è discusso di gastronomia, di mercato, di qualità delle materie prime di soluzioni innovative che possono “facilitare” l’arte dello Chef e di nuove prospettive del settore. L’evento organizzato dalla Future Chef (Associazione Nazionale di Promozione del Territorio attraverso l’Arte Culinaria) in collaborazione con l’Amministrazione Provinciale di Foggia, ha centrato l’obiettivo prefissato e questo è motivo di orgoglio per tutti i componenti della Future Chef e delle Istituzioni presenti.

La tre giorni, realizzata presso il Grand Hotel “Vigna Nocelli”5 Stelle Lusso insistente sulla tratta Foggia Lucera, ha visto partecipare con determinazione e professionalità, Chef provenienti esclusivamente dal Territorio Dauno.

La sfida tra gli Chef, non era sui tempi di produzione del piatto o su altre caratteristiche ma verteva esclusivamente su un argomento che la Future Chef lo ritiene utile alla Promozione Turistica della Daunia, “La Tipicità”.

Per far conoscere meglio il Territorio della Daunia, erano presenti giornalisti provenienti da varie città d’Italia (Roma, Milano, Bologna ecc.) corrispondenti non solo di Testate giornalistiche italiane ma anche di altre regioni Europee e la Russia.

Far vivere direttamente passo dopo passo, la nascita dei piatti e conoscere contestualmente i luoghi (presentati dall’APT di Foggia) in cui trovare le materie prime è stato sicuramente un’idea vincente dichiara “LAMBERTO SELLERI corrispondente di: Informa Cibo e Turismo e itinerari del gusto oltre ad essere Consigliere Nazionale dell’Ordine Giornalisti”.

La commissione di valutazione era composta da esperti come Prof. Vincenzo Rizzi, responsabile della rubrica del Corriere del Mezzogiorno ‘A Tavola ‘, Prof. Luigi Altobella, delegato dell’Accademia Italiana della Cucina, Primiano Parigino, presidente della F.I.C. Gargano e Capitanata, Carmine Bellucci, executive chef di Vigna Nocelli, Lamberto Selleri corrispondente di: Informa Cibo e Turismo e itinerari del gusto ed Alessandro Circiello, chef di fama internazionale, docente presso l’Università Luiss per il Master in Restaurant Manager e consulente culinario per diverse rubriche della Rai.

La commissione ha assaggiato i piatti valutando principalmente tre aspetti: originalità, equilibrio e scenografia, al fine di accertare che nonostante la rivisitazione in chiave moderna (anche attraverso l’utilizzo di nuove tecnologie) le pietanze identificassero il territorio di provenienza e che fossero tutelati gusto e tipicità.

Dietro le quinte, e cioè in cucina, la commissione tecnica composta dal Presidente Onorario Regionale della F.I.C. Pietro Martinelli, sommelier e collaboratori di importanti testate del settore -fra cui Leonella Zupo di On the road, Enrico Bianchini di Pizza e Pasta (oltre che per il quindicinale in lingua italiana e Russa La nostra Gazzetta distribuito gratuitamente anche negli aerei delle compagnie aeree Russe) – ha controllato che durante il processo di preparazione dei piatti fossero rispettate tutte le procedure previste dal disciplinare.

Martedì 24, durante una elegantissima cena di gala che premiava gli chef in gara, si è distinta la presenza del maestro, Michele Placido che ha svelato un lato meno noto di sé: l’amore per la cucina locale, quindi, non solo regista ed attore. ma anche cuoco; il maestro ha, difatti, raccontato gustosi aneddoti che lo vedono ai fornelli a preparare piatti tipici per gli amici Verdone, Veronesi, Solarino, Argentero e molti altri ancora.

Altra presenza notevole quella di Daniela Di Pippo, soprano definita “la divina” dalla stampa francese e dalla stampa americana la più bella voce di oggi della lirica italiana; la cantante si è esibita in una selezione di arie cebri, indossando due costumi indossati da Maria Callas, uno dei quali omaggiava l’”Andrea Chenier” di un altro foggiano celebre: Umberto Giordano.

L’artista Di Pippo ha avuto al seguito due grandi maestri musicisti, uno è Marcello Bonanno al pianoforte che ha lavorato con istituzioni quali il “Festival dei Due Mondi” di Spoleto, il Teatro alla Scala di Milano, l’Orchestra Sinfonica di Milano “Verdi”, il Festival Puccini di Torre del Lago, l’Orchestra Sinfonica Siciliana, l’Orchestra Filarmonica del Teatro Bellini di Catania, L’Orchestra Filarmonica Ucraina, la RAI, l’Università di Palermo, l’Università del Minnesota; si è esibito in Italia, Svizzera, Francia, Germania, Stati Uniti, Collabora col violoncellista e compositore Giovanni Collima e dal 2006 è direttore assistente del M° Alberto Veronesi; l’altro maestro musicista è Silvano Scanziani Oboista, l’artista che come 1° Oboe, ha suonato con le Orchestre del Teatro alla Scala, del Teatro S.Carlo di Napoli, del Teatro La Fenice di Venezia, dei Pomeriggi Musicali di Milano ecc.

Altro ospite, il volto noto e non solo, ai telespettatori de “I Fatti Vostri – Rai2” lo chef Alessandro Circiello, romano ma di origini Daune, che ha apprezzato grandemente i menù realizzati dai suoi colleghi in gara al punto da definirli “capolavori” e promettere che alcune ricette le replicherà in Tv chiamandole con i nomi degli chef autori.

Ma non mancavano altri esponenti del gotha della gastronomia pugliese e italiana, come il maestro Lello D’Agostino: coordinatore della cucina italiana che, nella giornata di apertura, ha tenuto un corso sulla qualità in cucina e come preservarla.

La manifestazione ha ribadito ulteriormente come il fare sistema e il coniugare gusto e cultura possa aprire nuove prospettive di sviluppo per la Capitanata.

L’iniziativa non si conclude qui, altri step sono previsti prossimamente, come ha evidenziato l’organizzatore Daniele Circiello, in primis la realizzazione di un a brochure bilingue che, riporterà le schede tecniche dei menù prodotti e delle aziende enogastronomiche partecipanti, le immagini degli Chef in gara e del Territorio presentato e rappresentato dalle Istituzioni.

La pubblicazione sarà distribuita gratuitamente all’interno di eventi Internazionali di marketing turistico della Daunia che si terranno nel prossimo anno.

A fine escursus, comunichiamo che ai vincitori dell’evento “Promo –Daunia” se ne aggiungono sei su tutti: il gusto, le tipicità, i Paesaggi la Cultura le Tradizioni e la Storia della Daunia, che sono sempre e comunque vincenti.

Comunicato Stampa Group Soluntion


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright