The news is by your side.

Azione Giovani Vieste/“La Gioventù vale più di un manifesto…”

13

Qualche settimana fa fecero clamore le dichiarazioni del Ministro Renato Brunetta quando disse che è giunto il momento di investire più soldi per la gioventù, proponendo una serie di azioni che vanno da una maggiore autonomia rispetto alla famiglia di origine ( considerato che a volte ci si sposa o si esce di casa in età avanzata non per una scelta ma per motivi economici ), ad una vera e propria rivoluzione del merito.

Tutti sanno che ad apostrofare col termine “Bamboccioni” i Giovani italiani non fu il Ministro Brunetta ma l’ allora Ministro dell’ Economia del Governo Prodi, Padoa Schioppa. Sempre a proposito di dichiarazioni eclatanti, ricordiamo la promessa solenne di Vendola di 5 anni fa quando promise che in caso di vittoria avrebbe istituito il salario sociale per i Giovani disoccupati. Chi ha visto un euro? La sinistra “manifestara” c’è lo deve dire ora che fine ha fatto quel progetto ambizioso, considerato che stiamo vivendo un periodo di appiattimento economico. La sinistra “manifestara” ci deve spiegare come mai sono stati tagliati drasticamente i fondi per l’ Ente per il Diritto allo Studio Universitario ( Edisu ), scelta che mette a rischio il diritto allo studio anche per gli studenti appartenenti a famiglie con basso reddito. E non si tenti di giustificarsi dicendo che la colpa è del Governo centrale, quando nei fatti Vendola e compagni, tra i quali, perché no è da menzionare Frisullo…, hanno buttato al vento milioni di euro preziosi tra filmetti, notti bianche, viaggi inutili, assunzioni “ad personam” ( fra l’ altro di non pugliesi ), eccetera, per non parlare poi di “Sanitopoli”… E’ stato il Governo nazionale, ed in particolar modo il Ministro della Gioventù Giorgia Meloni a costituire nei fatti e non con le chiacchiere il Fondo Nazionale per le Politiche Giovanili che tra l’ altro ha permesso di finanziare il Programma “Giovani Energie in Comune”, al quale il Comune di Vieste, su proposta della Consulta Giovanile, ha presentato un progetto da 50.000 euro per il sostenere i Giovani impegnati nel volontariato, coinvolgendo anche i Comuni di Vico del Gargano e Mattinata e con la partecipazione del Parco Nazionale del Gargano. E non è finita qui perché a Vieste al più presto farà visita il Dottor Paolo Di Caro Presidente dell’ Agenzia Nazionale per i Giovani ( l’ organismo che collega il Ministero della Gioventù con l’ Unione Europea ), che ci metterà a conoscenza delle 1000 opportunità messe a disposizione dal Programma “Gioventù in Azione”.

Il Presidente
GAETANO Zaffarano.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright