The news is by your side.

Sconfitta di Palese, terremoto nel Pdl. Fitto si dimette da ministro

29

Il ministro per gli affari regionali Raffaele Fitto ha presentato le dimissioni dall’incarico. Fitto, in questo modo, prende tutti d’anticipo, visto la piega polemica che stava prendendo piede nel Pdl circa il suo sostegno alla candidatura di Rocco Palese. Fu lui, infatti, nonostante le riserve e le obiezioni di Berlusconi, a sostenere strenuamente il capogruppo regionale nella sfida con Vendola, ingaggiando, nel contempo, una dura polemica con Adriana Poli Bortone, candidata di «Io Sud» e Udc. LE CRITICHE – Come è noto, sia il premier sia altri esponenti del Pdl pugliese pensavano a una candidatura alternativa a Palese che evitasse la frantumazione dell’area moderata e permettesse la vittoria in Puglia. Furono sia Fini sia alcuni stretti collaboratori del cavaliere a dar voce al malessere interno dopo la candidatura di Palese. Il parlamentare Giorgio Stracquadanio commentò: «Di fronte alla crisi del laboratorio pugliese di D’Alema e Vendola il partito non ha saputo che rinserrarsi nella sua ridotta, forzando i tempi per giungere a una candidatura ufficiale, come se fosse la stessa cosa confrontarsi con Francesco Boccia e la coppia D’Alema-Casini piuttosto che Vendola. E così ne è scaturita una candidatura tutta di apparato, resa pubblica con parole degne di un politburo, non di un partito carismatico». È evidente che la sconfitta di Palese ha reso molto difficile la posizione di Fitto.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright