The news is by your side.

Sanità Gargano nord/ Perplessità sul personale trasferito e laboratori analisi

7

Il direttore sanitario del distretto di Vico del Gargano, Michele Carnevale a distanza di pochi giorni dal precedente provvedimento che prevedeva la chiusura del laboratorio di analisi di Vico, torna ad occuparsi dei laboratori di Vico e Rodi con decisioni che finiranno per sollevare problemi e destare preoccupazione.

Una rotazione di personale e aggregazione contenuta in tre note inviate ai responsabili dei laboratori di Vico del Gargano, Berardino Ascoli, e Vieste, Michele Esposito, e al direttore dipartimentale, Gennaro Cera. In una, dispone che il tecnico laboratorio di Vico del Gargano, Domenico Miscia, per «effettive necessità del laboratorio di analisi cliniche di Vieste, dal 23 agosto al 21 settembre prossimo, presti servizio presso il suddetto laboratorio».
Fin qui la decisione potrebbe rientrare in una normale rotazione, se non fosse che, contestualmente, lo stesso Carnevale «dispone che il ritiro dei campioni ematici di Rodi vengano consegnati al laboratorio analisi di Vieste». Non solo, ma viene penalizzata l’utenza di Rodi che, a partire dalla stessa data, potrà accedere al servizio prelievi soltanto il lunedì, mercoledì e venerdì, e non più anche il martedì e giovedì. Inspiegabile, a questo punto, anche la disposizione di servizio del tecnico del laboratorio di Vico a quello di Vieste. Da una parte, carica, se mai ce ne fosse ancora bisogno, di lavoro il centro viestano, dall’altra non fa certamente un regalo ai cittadini di Rodi con la contrazione di due giorni; contestualmente, venendo meno Rodi , alleggerisce il centro prelievi di Vico. Non facile spiegare ancora il perchè Carnevale definisca in un mese il periodo di trasferimento del tecnico da Vico a Vieste, mentre nessuna data è indicata per quanto riguarda la nuova organizzazione del servizio nei comuni del distretto. Un provvedimento che finirà per alimentare altre polemiche che sembravano ormai poste nel dimenticatoio, dopo l’intervento del direttore generale, Ruggiero Castrignanò, che nella «maniera più categorica ha smentito che fosse nei programmi dell’azienda la chiusura del laboratorio d’analisi di Vico del Gargano». La nota di Castrignanò servì a gettare acqua sul fuoco delle polemiche scaturite, e non a caso, proprio a seguito – ricordiamo – di una comunicazione di Michele Carnevale al direttore generale, con la quale lo informava dell’esigenza di rendere conformi alle norme vigenti i locali destinati a laboratorio di analisi cliniche e gli impianti in essi installati di Vico». I lavori avrebbero determinato la chiusura del laboratorio e il trasferimento del personale presso i centri di San Marco in Lamis o Vieste.

Francesco Mastropaolo

 

 

 

 

 

Leggere è il cibo della mente
Quest’estate regalati

LA GRANDE IMPLOSIONE
rapporto sui viestani 1970 – 2007
il libro di ninì delli Santi

…”nulla è impossibile a Vieste
dove nulla è possibile”…

———————————————————-

LA CITTA’ VISIBILE
L’odonomastica di Vieste
dall’era antica ad epoca contemporanea
di Matteo Siena

in edicola o librerie
prenotazioni e spedizioni
0884/704191
oppure info@ondaradio.info

———————————————————————-


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright