The news is by your side.

Vico/ Allarme rifiuti!!!

8

L’Assessore Michele Pupillo informa cittadini ed istituzioni. Maggiori i costi per lo smaltimento. A breve un Consiglio Comunale.

 

In data 17.07.2010 è stata chiusa la discarica di Vieste a seguito di un incendio. Conseguentemente tutti i comuni che conferivano i rifiuti presso la discarica di Vieste hanno iniziato a conferire i rifiuti presso la discarica di Cerignola, al momento disponibile per il conferimento senza preventivo trattamento .
Premesso quanto sopra in data 24 agosto 2010 presso l’Ufficio Tecnico di Vico del Gargano è stata convocata una riunione dal responsabile di settore Arch. Elio Aimola, a cui hanno partecipato Assessori comunali e responsabili di settore oltre al Segretario Comunale e al responsabile della ditta Tecneco SRL, per fare il punto della situazione sia sotto l’aspetto organizzativo che sotto l’aspetto finanziario .
Si è discusso della necessità di adottare tutte le iniziative possibili per aumentare la raccolta differenziata e della necessità di realizzare un sistema di compattazione dei rifiuti per poter diminuire il numero dei trasporti da effettuare presso la discarica di Cerignola , il tutto per diminuire i costi complessivi .

Sono in corso riunioni tra i Sindaci del Gargano, l’ Amministrazione Provinciale e a breve con l’ Assessore Regionale all’ambiente al fine di verificare tutti i percorsi possibili per trovare una soluzione in tempi brevi alla problematica rifiuti.
Nelle more di cui sopra intanto i costi per la gestione dei rifiuti dal 17 luglio sono sensibilmente aumentati , provocando squilibri nei bilanci dei Comuni .

Il Comune di Vico del Gargano si appresta a portare in Consiglio Comunale una delibera di variazione al bilancio , per coprire i maggiori costi per il periodo 17.07.2010 – 30.09.2010 .
Sulla proposta di variazione si è acquisito già il parere positivo del revisore dei conti e la settimana prossima verrà convocato il Consiglio Comunale .
La proposta di variazione al bilancio intende coprire i maggiori costi previsti in euro 105.700.00 fino al 30 settembre, utilizzando i maggiori incassi derivanti dagli accertamenti ICI effettuati per euro 50.000,00 e per euro 55.700,00 diminuendo tutte le poste di bilancio con margini di discrezionalità (spese non obbligatorie per legge o non necessarie per l’ordinaria gestione) .

Qualora la situazione di conferimento a Cerignola dovesse perdurare oltre il 30 settembre e non vi sia supporto finanziario al Comune da parte della Provincia o della Regione, in sede di riequilibrio di bilancio da adottarsi entro il 30 settembre, si dovrà adottare un’altra variazione di bilancio per euro 63.000,00 tagliando ulteriormente le spese comunali o con maggiori incassi da accertamenti ICI e Tassa Rifiuti.
Qualora la situazione dovesse perdurare, in sede di bilancio di previsione per il 2011 sarà necessario e inevitabile aumentare la tassa rifiuti del 35% rispetto agli attuali importi.

A breve non appena si avranno notizie da parte della Provincia e della Regione, Il Sindaco provvederà ad informare in merito la cittadinanza, anche per fare il punto della situazione e adottare i necessari provvedimenti .

L’ ASSESSORE AL BILANCIO, TRIBUTI, ATTIVITA’ PRODUTTIVE E PERSONALE
RAG. MICHELE PUPILLO

 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright