The news is by your side.

Vieste – AMMALIATI DALLA MUSICA CLASSICA DEL «GARGANO MASTERS»

7

 

A Vieste, dal 30 agosto al 6 settembre, sono risuonate le note dei grandi compositori della musica classica, da Bach a Mozart, da Chopin a Tchaikovsky, da Haydn a Mendelssohn Bartholdy, da Schubert a Brahms, da Wagner a Strawinsky, da Honegger a Hoffmeister, passando per i nostri  Boccherini e Locatelli.

Merito dell’evento artistico-culturale denominato «Gargano Masters» organizzato dal record producer Peter Ghirardini (direttore esecutivo dell’evento) e dal musicista viestano Michele Lorusso (responsabile artistico).
In quei giorni sono così arrivati a Vieste un nutrito gruppo di giovani musicisti, con già una consistente formazione alle spalle, provenienti dall’Europa ma anche da Taiwan, dalla Corea del Sud e dal Giappone, per partecipare a corsi di alto perfezionamento per direzione d’orchestra, violino, viola e violoncello.
E’ questo, infatti, lo scopo del progetto «Gargano Masters» ovvero consentire a giovani speranze nell’ambito della concertistica di potere partecipare a corsi di alta specializzazione tenuti da docenti-musicisti di fama internazionale.

Così per questa prima edizione sono stati invitati come docenti una rosa di maestri di musica di grande prestigio: Ralf Weikert per la direzione di orchestra, Kolja Blacher per il violino, Wolfram Christ per la viola e Dario Destefano per il violoncello.
Le lezioni si sono tenute nelle aule annesse alla Direzione Didattica Statale «G.Rodari» che, nei giorni dei corsi, è sembrata a chi passava per corso Fazzini una vera e proria sede di conservatorio musicale visti i continui arpeggi e vibrare di archi.
Oltre che dal punto di vista acustico, anche per quello coreografico si è potuta vedere una città più bella, percorsa dai giovani musicisti con le lucide custodie dei loro strumenti: un tocco d’arte, per quelle stesse strade dove spesso l’unico tratto distintivo sono i tavolini e le sedie degli esercizi pubblici con le auto che fanno da corollario. I corsisti, sotto la guida dei quattro docenti, hanno poi messo su un nutrito programa di esecuzioni suddiviso in quattro concerti, due di musica da camera ospitati nella Basilica Cattedrale e due con i concertisti dell’orchestra «Umberto Giordano» di Foggia (fra cui al corno il viestano Giuseppe Ragno).

Di grande impatto emotivo ed artistico per la nutrita platea di affluita in Cattedrale per il concerto inaugurale, è stata l’esecuzione del sestetto d’archi «Souvenir de Florence» di Tchaikovski, cui hanno partecipato (unica esecuzione per questo «Gargano Masters 2010») i maestri Kolja Blacher al violino, Wolfram Christ alla viola e Dario Destefano al violoncello, oltre a tre corsisti (Pil Kyun Paul Kim secondo violino, Agata Zieba seconda viola, Eduardo Dell’Oglio, secondo violoncello).

«Siamo davvero soddisfatti — ha spiegato Peter Ghirardini — per questa prima edizione. Il riscontro l’abbiamo avuto sia dai docenti che dai corsisti. Certo i nostri sforzi sono stati davvero notevoli anche perché abbiamo dovuto spesso trovare soluzione a vari imprevisti. Possiamo però dire con soddisfazione di avere realizzato un evento di alta qualità che cercheremo di migliorare ulteriormente con la prossima edizione».

«La scelta di Vieste come sede dell’evento — ha detto Michele Lorusso — è stata premiata  dai tanti apprezzamenti ricevuti dai docenti che sono rimasti davvero stupiti dalle bellezze paesaggistiche e dall’accoglienza loro riservata. Altrettanto hanno fatto gli allievi che hanno potuto perfezionarsi con musicisti di levatura internazionale in luoghi davvero suggestivi, in un clima invidiabile».
Soddisfazione è stata espressa per il Comune di Vieste, che ha patrocinato l’iniziativa, dal sindaco Ersilia Nobile e dall’assessore al Turismo Nicola Rosiello (entrambi presenti a tutte le serate dei concerti) che hanno evidenziato la validità culturale di un evento sicuramente innovativo non solo per la città ospitante ma per tutto il Gargano.
Il pubblico viestano ha risposto con una buona partecipazione ai quattro concerti anche se, visti i tanti ragazzi che suonano nelle bande musicali cittadine e relative scuole che ci sono a Vieste, era auspicabile un afflusso maggiore.
Quando mai, infatti, potrà capitare di potere ascoltare esecutori di quel livello?
Nell’edizione di «Gargano Masters» del 2011!

I docenti del «Gargano Masters» 2010: da sinistra, Dario Destefano,
Kolja Blacher, Ralf Weikert, Wolfram Christ


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright