The news is by your side.

De Leonardis: ‘Torniamo alla politica e smettiamola con le farse’

64

"Sorridere migliora la qualità della vita, e sono felicissimo che l’on. Angelo Cera abbia sorriso alla mia presa di posizione dopo la scriteriata raffica di nomine di commissari in ogni angolo della nostra provincia, da lui decisa evidentemente in base all’umore di giornata, non essendoci presupposti logici in grado di giustificare e legittimare una tale decisione". E’ la replica di Giannicola De Leonardis, consigliere regionale e presidente provinciale dell’Udc. "Ma poichè la politica non è un cabaret e il nostro partito è tutt’altro che una vetrina per aspirare al palco di ‘Zelig’, mi limito a ricordare ad Angelo Cera che è farneticante il suo riconoscimento del regolamento interno del partito accompagnato dalla gentile concessione ‘per le nuove nomine possiamo discuterne insieme’ confermando invece le altre. Lo stesso coordinatore provinciale in un’intervista rilasciata a Filippo Santigliano della Gazzetta del Mezzogiorno domenica 5 settembre e non un anno fa, infatti, in un significativo passaggio ha spiegato che è ‘il regolamento nazionale che, azzerati tutti gli incarichi, individua in due massime cariche istituzionali i reggenti in attesa di celebrare il congresso’. E il senso di ‘responsabilità e il rispetto delle regole’ da lui evocato in quell’occasione sono in palese, stridente contrasto con il suo operato" continua De Leonardis. "Per il bene del partito allora, e per evitare che a sorridere alla fine siano soltanto gli avversari politici e non i nostri elettori e simpatizzanti sconcertati da una farsa che è diventata ormai stucchevole, torniamo alla politica e lasciamo perdere gli show", la sua conclusione.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright