The news is by your side.

Orsara/ Edo e le vie del rock

49

Il concerto-evento di Bennato dà il via a un autunno di eventi. Il 10 ottobre “Giornata Touring” e “Appuntamento con la Daunia”.

 

Un grande musicista e una voce unica per avviare una nuova stagione: giovedì 30 settembre, con un concerto-evento, Edoardo Bennato ricomincia da quello che sa fare meglio, il rock. Ma c’è una novità in questa tappa del tour, l’unica in tutta la Puglia per il cantautore napoletano: in anteprima live assoluta, l’architetto di Bagnoli sperimenterà lo spettacolo che lo vede sul paco assieme ad altri nove musicisti, accompagnato da un quartetto d’archi e da un poker di strumentisti in frac. Rabbia ed eleganza per trovare un’altra chiave con cui aprire lo scrigno dei pirati e chiamare la ciurma a solcare le infinite vie del rock. Dal primo disco, “Non farti cadere le braccia”, sono passati 37 anni. Con “Le vie del rock sono infinite” e i suoi 13 inediti, l’artista napoletano compie l’ennesimo viaggio cantando di sé (“Mi chiamo Edoardo”), della speranza che è donna e bambina (nella splendida “E’ lei”) e della ‘Penisola che c’è’, secondo la fortunata espressione utilizzata da Fabio Fazio per recensire un album che ci restituisce moltiplicate la grinta e la forza del ‘pirata’.
UN AUTUNNO DI EVENTI. Il concerto di Edoardo Bennato darà il via a un autunno di grandi eventi culturali a Orsara di Puglia. Il 10 ottobre, il ‘paese dell’Orsa’ sarà tra le 87 località italiane “Bandiera Arancione” in cui sarà celebrata la Giornata Touring con visite guidate, degustazioni, iniziative culturali. A Orsara di Puglia, i partecipanti attraverseranno vie, archi e piazze del centro storico, entreranno nella Grotta di San Michele Arcangelo attraverso la scalinata sacra e visiteranno il Museo Diocesano. Nel tour gratuito alla scoperta del patrimonio culturale orsarese sono comprese le visite guidate gratuite alle cantine che producono vino Igt, al forno a paglia più antico della Puglia (aperto e attivo dal 1526) e a due aziende di prodotti orticoli che costituiscono un modello di economia sostenibile. Ai partecipanti, fino ad esaurimento scorte, il Comune offrirà un “sacchetto della qualità” con materiale informativo sul territorio e un prodotto distintivo della località.
L’ARCHITETTURA DEL GUSTO. Sempre il 10 ottobre, con una seconda giornata l’11, nelle strutture dello chef Peppe Zullo si terrà la quindicesima edizione di “Appuntamento con la Daunia”, evento Slow Food cui parteciperanno artisti, docenti universitari, giornalisti, policy maker ed esperti della enogastronomia d’autore. Il 10 ottobre, la prima giornata di “Appuntamento con la Daunia” prenderà il via alle ore 11 a Villa Jamele. Il convegno su “L’Architettura del Gusto” spalancherà la giornata su una serie di scenari esperienziali: estemporanee, installazioni, percorsi sensoriali ed esperimenti ludico creativi. L’11 ottobre “Appuntamento con la Daunia” si sposterà a Piano Paradiso, nella sala convegni della Cantina di Piano Paradiso, opera architettonica accolta alla Biennale di Venezia nella mostra intitolata “Le Cattedrali del Vino”. E sarà proprio questo il tema della seconda giornata, con il mondo dell’architettura italiano chiamato a confrontarsi su “Gli spazi e l’arte della socialità”.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright