The news is by your side.

Con il progetto “Bitrel” S.Giovanni Rotondo al centro dei cammini dello spirito

5

Il sindaco Giuliani: «la città aperta al territorio per diventare vetrina di eccellenze».

 

"E’ con grande soddisfazione che desidero comunicare l’approvazione da parte della Giunta comunale di un progetto per realizzare un importante appuntamento per rimettere la Città al centro del turismo devozionale, consentendo agli operatori di incontrare qui numerosi nuovi potenziali clienti e accogliendo autorevoli giornalisti e commentatori". Sono queste le prime parole del sindaco Gennaro Giuliani a commento dell’attività progettuale che porterà San Giovanni Rotondo a coordinare l’organizzazione della prima edizione della "Borsa del Turismo Religioso e dei Cammini dello Spirito".
Nelle scorse settimane si era potuto rilevare dagli organi di informazione che la settima edizione di "Aurea", già "Bitrap", la fiera del turismo religioso e delle aree protette, quest’anno non avrebbe potuto avere corso. Non presso la sede originaria di San Giovanni Rotondo, di sicuro, ma nemmeno presso la Fiera di Foggia che aveva ospitato le due più recenti edizioni.
Gli organizzatori lamentavano un taglio dei finanziamenti che Regione Puglia avrebbe proposto nel 2010, paventando di non poter realizzare l’evento oppure di essere costretti a trasferirlo altrove. Oggettivamente, il rispetto del patto di stabilità e la impossibilità di rendicontare alla Comunità Europea l’utilizzo di fondi comunitari affidando a soggetti privati senza i tempi per le procedure di evidenza pubblica, avevano legato le mani all’assessore regionale al Turismo, Silvia Godelli.
"Ed è qui che è entrato in gioco il Comune di San Giovanni Rotondo" – spiega il sindaco Giuliani – "Avendo compreso il pericolo di veder vanificati anni di investimenti, di veder realizzare l’evento in qualche altra destinazione lontana dalla Capitanata ed il rischio di vedere compromesse le azioni di promozione volte a contrastare un periodo già difficile per i flussi turistici, ci siamo attrezzati con un progetto alternativo".
Nasce così l’idea di "Bitrel", ovvero la "Borsa del Turismo Religioso e dei Cammini dello Spirito": meno fiera e meno spazi espositivi, più concentrazione sui momenti di incontro tra domanda e offerta, maggiore apertura del territorio verso l’esterno, giornalisti e opinionisti, e verso l’interno, con l’idea di farsi itinerante per "scoprire il territorio".
"San Giovanni Rotondo è città aperta" – scommette il primo cittadino – "che vuole farsi vetrina per un territorio molto più ampio, comprensoriale, provinciale, regionale. E per dimostrare questa apertura abbiamo immaginato tre giorni molto intensi di eventi e di emozioni che attraverseranno la provincia dauna lungo il percorso della Via Francigena del Sud, alla quale abbiamo lungamente lavorato nei mesi scorsi con grande sinergia tra l’Amministrazione provinciale e i Comuni".
"Forse anche per questo l’intesa con la Provincia, con la Camera di Commercio, con il Parco Nazionale del Gargano, con PromoDaunia, con il Comune di Monte Sant’Angelo è parsa subito realizzabile" – conclude Giuliani – "La qualità del progetto redatto dal mio staff, guidato da Federico Massimo Ceschin, ha conquistato immediatamente la fiducia e la disponibilità di tutti, comprese le associazioni degli imprenditori ed i soggetti privati che ci aiuteranno a sostenere i costi di una iniziativa che, rispetto al passato, si vede affrontare una scommessa molto più grande con un budget significativamente ridimensionato".
Le risorse stimate sono infatti la metà di quelle delle precedenti edizioni. Ma il progetto è ambizioso e prevede tre giorni di eventi, da venerdì 26 a domenica 28 novembre, con una appendice lunedì 29. E prevede di avere tre location privilegiate Foggia, San Giovanni Rotondo e Monte Sant’Angelo – ovvero i luoghi dove si concentreranno gli eventi principali – anche se gli appuntamenti si snoderanno lungo tutto il percorso che dai Monti Dauni arriverà alla Foresta Umbra e al mare, attraverso convivi che vedranno tappe importanti a Orsara di Puglia, San Severo e Vieste.
La soddisfazione della Giunta è espressa dall’assessore al turismo, Davide Pio Fini: "Con la tempestiva approvazione formale della proposta progettuale da parte dell’esecutivo, abbiamo già iniziato a lavorare con grande energia. Attendiamo ora che si concretizzino altrettanto rapidamente gli impegni degli Enti che hanno finora espresso il proprio alto gradimento e la disponibilità ad aiutarci in questa impresa. Sì, perché di una vera impresa si tratta: rilanciamo il nostro appello agli imprenditori affinché continuino a farci pervenire offerte di collaborazione e di sostegno".


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright