The news is by your side.

Protezione Civile: Provincia e volontari studiano Piano di Emergenza

8

Rischio sismico, dissesto idrogeologico, esondazioni ed incendi fanno della provincia di Foggia un territorio ad elevato potenziale di pericolosità per la popolazione. Per questo la Regione Puglia ha stanziato un milione e 416mila euro di fondi da destinare alla realizzazione di sale operative multi rischi finalizzate alla gestione delle emergenze sul territorio, alla acquisizione di macchinari, mezzi e attrezzature ritenute prioritarie dai piani provinciali di emergenze e al potenziamento della dotazione delle associazioni di volontariato, vera spina dorsale del sistema di Protezione Civile. Un sistema che funziona bene se vengono rispettati due parametri fondamentali: la tempestività dell’intervento e la conoscenza millimetrica del nostro territorio che passa attraverso il coinvolgimento di tutte le comunità locali. Il Piano Provinciale, in pratica, sarà la summa di tutti i piani di emergenza che i Comuni sono chiamati a mettere a punto. Per questo, la Provincia di Foggia ha deciso di coinvolgere nella stesura del Piano di Emergenza, le Associazioni di volontariato del territorio, sentinelle della sicurezza provinciale, convocandole questa mattina nella sede di via Telesforo della Provincia. La riunione, la prima di una serie di incontri propedeutici alla realizzazione di un piano condiviso, in linea con quello spirito di collaborazione e di condivisione adottato dall’Amministrazione, ha avuto lo scopo di avviare la discussione in ordine alla costituzione del Coordinamento unico provinciale delle Associazioni Volontaristiche. Parte così una fase di confronto e di riflessione con gli operatori del settore che porterà a definire le azioni più utili al raggiungimento degli obiettivi di efficienza e efficacia dell’operatività delle strutture di Protezione Civile del territorio.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright