The news is by your side.

Peschici/ “UN TERRITORIO FUORI CONTROLLO”

7

Credo di amare Peschici e i Peschiciani con grande trasporto, ma questo non mi esime dal dare un giudizio molto critico su come il territorio sia stato gestito fin dai primi anni di avvento del turismo. Gli incendi dolosi sono la iattura per eccellenza, ricordo quelli di Montepucci e quelli delle pinete delle baie più belle di Peschici. Puntualmente, ogni estate, assistevamo ai fuochi. Nascevano dalla sconsiderata volontà di cementificare, eliminando boschi e tutto ciò che di bello offriva ancora la nostra terra. Fino al 24 luglio 2007, anno terribile. Ma, nonostante la paura, la morte di tre persone, e il turismo in ginocchio, negli anni successivi la cementificazione non si è fermata. L’assalto a Zaiana è cominciato allora, forse prima, e ha già provocato danni gravi, che ne hanno alterato la fisionomia. Non si è fermata la cementificazione, ma i Pelikan stanno per essere sfrattati dalla baia solo perchè hanno, per qualche anno, subaffittato la spiaggia avuta in concessione dal demanio. Motivi gravi li avevano allontanati da Peschici, ma la regola è che non si deve subaffittare, pena la perdita della concessione. E la burocrazia miope si accanisce contro di loro, mentre lascia tranquillamente operare abusivamente un’altra struttura sorta a Zaiana…

Ora arriva l’incendio allo stabilimento dei Pelikan, favorito dalla mancanza totale di controllo sul territorio da parte del Comune di Peschici e degli Enti preposti alla vigilanza. Un incendio doloso che nasce dagli interessi e dagli appetiti ormai fin troppo palesi su Zaiana. Credo che il caso non dovrebbe essere preso sottogamba dalle Istituzioni: non possono fare finta di nulla. Compito delle forze dell’ordine è di individuare e perseguire i responsabili. E chi sa collabori! In quanto ai Pelikan, vanno aiutati dall’opinione pubblica e dal Comune di Peschici a riavere la concessione di Zaiana. Se non altro per essere stati per trent’anni "le sentinelle" di questa bellissima spiaggia, amata dai turisti di tutto il mondo e dai giovani proprio perchè è rimasta ancora intatta.

Già, è questo il motivo di attrazione del turismo di tutti i tempi. Ma i Peschiciani purtroppo fanno finta di non capire.

Teresa Maria Rauzino


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright