The news is by your side.

Vieste/ Lavori molo San Lorenzo del porto di Vieste – Impianto di distribuzione gasolio

23

ORDINANZA n. 19/2011
Il Capo del Circondario Marittimo e Comandante del Porto di Vieste,

VISTA:     la richiesta del 05.05.2011 dell’E.N.I. s.p.a., relativa all’esecuzione dei lavori afferenti la concessione demaniale marittima n. 40/2009 e aventi per oggetto Impianto di distribuzione gasolio per motopescherecci della società Eni S.p.a. sito nel Porto di Vieste sul Molo San Lorenzo;
VISTI:    gli atti d’ufficio;
RITENUTO NECESSARIO: emanare i provvedimenti di competenza al fine di evitare il verificarsi di possibili danni a carico di persone e/o cose nell’ambito delle aree sopra specificate e di concorrere a salvaguardare la pubblica e privata incolumità;
VISTI:    gli artt. 17, 28, 30, 68 e 81 del Codice della Navigazione e l’art. 59 del relativo Regolamento di Esecuzione;

RENDE NOTO
    dal 09.05.2011 fino a termine lavori l’area demaniale marittima, meglio evidenziata nello stralcio planimetrico in allegato, che costituisce parte integrante della presente Ordinanza, sarà interessata da lavori di sostituzione di un cavo elettrico e di una valvola, entrambi interrati, del’impianto di distribuzione gasolio per motopescherecci della Società ENI s.p.a. sito nel Porto di Vieste sul Molo San Lorenzo.

ORDINA

Art. 1
Al fine di consentire la fruibilità del Molo San Lorenzo e delle relative aree demaniali marittime, la ditta esecutrice dei lavori deve assicurare che la delimitazione dell’area di cantiere come da allegata planimetria, avvenga in modo da consentire, in ingresso e in uscita dal molo San Lorenzo, il transito veicolare e pedonale senza che si verifichino pericoli e/o intralci alla relativa circolazione.
Eventuali utilizzi dell’area sopra specificata, identificata nell’allegata planimetria, che comportino una variazione della estensione della stessa in relazione ai tempi di esecuzione dei lavori, dovranno essere preventivamente comunicate a questa Autorità Marittima.

Art. 2
La ditta esecutrice dei lavori deve comunque assicurare, mediante proprio personale e con proprie dotazioni tecniche, che la disciplina e il transito veicolare e pedonale nei punti soggetti a restringimento di carreggiata e ridotta visibilità, avvenga in sicurezza.
Quanto previsto al comma 1 del presente articolo deve essere assicurato anche durante i periodi di non operatività del cantiere.
La segnaletica di pericolo relativa alla presenza di un cantiere sul Molo San Lorenzo deve essere opportunamente indicata , in conformità alle disposizioni previste dal Codice della Strada e relative norme di attuazione, a cura della ditta esecutrice dei lavori su entrambi i sensi di marcia del Lungomare Cristoforo Colombo anche con riferimento al transito veicolare e pedonale proveniente da Marina Piccola.

Art. 3
Su tutto il molo San Lorenzo è vietata la sosta di autoveicoli. 

Art. 4
La presente ordinanza non esime la ditta esecutrice dei lavori di cui al rende noto e il titolare della concessione demaniale interessata dall’ intervento dall’obbligo di munirsi di ogni eventuale ulteriore provvedimento di competenza di organi o enti cui la Legge riconosca, a vario titolo, specifiche attribuzioni nei settori direttamente o indirettamente coinvolti dall’attività posta in essere.

Art. 5
I contravventori alla presente ordinanza saranno puniti, salvo che il fatto non costituisca reato, ai sensi delle vigenti disposizioni normative e regolamentari poste a tutela del demanio marittimo e della polizia dei porti.
E’ fatto obbligo a chiunque spetti di osservare e far osservare la presente ordinanza, la cui pubblicità verrà assicurata mediante l’affissione all’albo dell’ufficio, l’inclusione alla pagina “Ordinanze” del sito istituzionale www.vieste.guardiacostiera.it, nonché l’opportuna diffusione tramite gli organi di informazione .
Art. 6
La presente Ordinanza entra in vigore dalla data posta in calce, è fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e farla osservare.
Vieste, 07.05.2011

F.to P. IL COMANDANTE
 T.V. (CP) Guido LIMONGELLI t.a.
1° M.llo L.te Np. MASTROMATTEO Pantaleo A.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright