The news is by your side.

Vico/ Il sindacato: «No allo spostamento del personale da un laboratorio all’ altro del Gargano»

5

Michele Cappucci, segretario provinciale e componente la segreteria regionale della Fials (Federazione italiana au­tonoma lavoratori sanità), chiede un incontro urgente al direttore generale dell’Azienda sanitaria foggiana, Rug­gero Castrignanò, per fare chiarezza in merito al ruolo e ai comportamenti del direttore del distretto di Vico del Gargano, Michele Carnevale, le cui di­sposizioni stanno creando un clima di preoccupazione tra la popolazione e, nello tempo, notevoli disagi al perso­nale in servizio presso il laboratorio di vico del Gargano.Cappucci non si spiega il perchè de­gli atteggiamenti del direttore Carne­vale . Per questo motivo – spiega il sindacalista – è urgente, e di questo è consapevole lo stesso direttore gene­rale, che ci sia un chiarimento per chiudere una vicenda che rischia di determinare un clima di incertezza tra lo stesso personale in servizio presso il laboratorio di Vico del Gargano, su cui, da tempo, pende una sorta di spa­da di Damocle a seguito delle dispo­sizioni che vengono emanate da Car­nevale. Cappucci tiene a sottolineare che il ruolo del direttore di distretto non è certamente quello di disporre, motu proprio, il trasferimento del per­sonale da un laboratorio all’altro. De­cisioni che adotta in assenza di qual­siasi confronto con le parti sociali, tan­t’è che in cinque anni non c’è mai stata, come prevede la normativa, una riunione collegiale per affrontare le tante problematiche che interessano un territorio, come il Gargano nord, con grossi problemi di distanze tra un centro e l’altro, invece – sottolinea Ca­pucci : il nostro "Don Rodrigo" con­tinua a creare un clima di forte preoccupazione.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright