The news is by your side.

Tartarughe marine e pescatori a Monte Sant’Angelo

4

Con Peppe Voltarelli, per ribadire che nell’Adriatico non si Trivella

 

 “Chiediamolo alla Tartaruga” il motto della serata, ospiti d’onore una
delegazione di pescatori della marineria di Manfredona e il Centro per
il recupero delle Tartarughe marine di Manfredonia.

Con Legambiente e Arci, promotori della serata, saranno in prima fila
il direttore del Centro Tartanet per il recupero della Tartaruga marina
e una delegazione di pescatori della Marineria di Manfredonia. Saranno
loro i rappresentanti del mare al concerto di Peppe Voltarelli, premio
Tenco 2010, che nell’Auditorium delle Clarisse a Monte Sant’Angelo
presenterà il suo spettacolo intitolato “Il Viaggio, I Padri,
l’Appartenenza”.

Così Legambiente ed Arci spiegano il senso della manifestazione: “Dopo
la grande mobilitazione di sabato scorso a Monopoli vogliamo mantenere
desta l’attenzione dell’opinione pubblica sulla minaccia delle Trivelle
in Adriatico. L’adriatico è il mare del turismo e della pesca, ma anche
il mare in cui gli ecosistemi marini rappresentano un unicum da
preservare. Chiediamolo alle Tartarughe marine cosa pensano delle
piattaforme. La risposta l’abbiamo dal Centro Tartanet di Manfredonia,
che tra i suoi 380 ospiti dalla sua istituzione cinque anni fa, ha
curato diversi esemplari con le vie respiratorie ostruite dal catrame.
Chi ama le tartarughe dice no alle trivelle. E noi siamo dalla parte
delle tartarughe”

Il tutto in una serata speciale de "I Focolari di FestambienteSud" e
della "Torre dei Giganti" per dire NO ALLE TRIVELLAZIONI IN ADRIATICO
organizzata da Legambiente FestambienteSud e Arci nuova gestione, con
PEPPE VOLTARELLI che, con il suo album "Ultima notte a Mala Strana" si è
aggiudicato la targa Tenco 2010 come miglior album in dialetto. Peppe ha
dedicato la Targa al Sindaco ambientalista di Pollica (Salerno) Angelo
Vassallo ucciso a settembre dalla malavita. Voltarelli, già vocalist del
gruppo “Il Parto delle nuvole pesanti”, è autore di “Onda Calabra”,
celebre brano che racconta l’epopea dell’emigrazione meridionale verso
l’estero. Di recente ha curato la colonna sonora del film “Tatanka” di
Giuseppe Gagliardi.

“Il viaggio, i padri, l’appartenenza”, il titolo dello spettacolo di
Peppe Voltarelli che, guidato dallo spirito dei padri fondatori della
canzone italiana, ripercorre le tappe del suo continuo emigrare da sud a
nord, dal Mediterraneo al Sudamerica, da un paesino sperduto sulle
pendici della Sila ad un circolo letterario in profonda Moravia.

Appuntamento a Monte Sant’Angelo, venerdì 27 gennaio 2012 presso
l’Auditorium delle Clarisse di Monte Sant’Angelo, ore 21. Ingresso €
7,00 (Info e prevendite Edicola Scarabocchio 0884562299 – 347.8549270).


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright