The news is by your side.

Consiglio provinciale, l’esito della seduta

23

Il consiglio provinciale, riunitosi questa mattina, ha approvato quattro dei tredici punti all’Ordine del Giorno della seduta. Dopo la discussione delle interrogazioni e delle interpellanze l’Assise ha provveduto ad approvare l’Ordine del giorno presentato dal consigliere Gaetano Cusenza (Gruppo Misto) avente come oggetto il Piano Sociale di Zona della Provincia di Foggia.

L’Ordine del giorno del consigliere de "La Destra" Enzo Iannantuono, avente come oggetto il "Piano casa della Regione di edilizia sovvenzionata per mutuo sociale". Sul punto l’assemblea ha rinviato l’argomento in commissione per una più approfondita discussione, al fine di redigere un documento da trasmettere alla Regione Puglia, trattandosi di una materia di stretta competenza regionale. Il Consiglio ha poi approvato un Ordine del Giorno presentato dal consigliere de "La Capitanata prima di tutto", Attilio Marchegiani, inerente l’ampliamento ed il raddoppio della Strada Statale 16 in direzione San Severo.
Successivamente il Consiglio provinciale ha approvato all’unanimità l’esternalizzazione del servizio di censimento e di verifica degli impianti termici. Ad illustrare il provvedimento l’assessore alle Attività Produttive, Pasquale Pazienza, che ha sottolineato come «questa scelta vada incontro alle indicazioni espresse sin dal 1991 tanto dalla Comunità Europea quanto dal Governo nazionale». «Oggi colmiamo un grave deficit – ha spiegato Pazienza – muovendoci lungo le direttrici della tutela ambientale e della sicurezza dei cittadini. Un ringraziamento particolare va rivolto a tutte le associazioni di categoria che in questi mesi hanno collaborato attivamente con la Provincia prima per la stesura del regolamento e poi nella scelta del criterio di esternalizzazione del servizio». Com’è noto è infatti in capo all’Amministrazione provinciale la responsabilità di questo servizio nei comuni con popolazione al di sotto dei 40mila abitanti. La scelta del soggetto cui affidare il censimento e la verifica degli impianti termici avverrà attraverso un bando di evidenza pubblica, con la contestuale creazione di una sorta di nucleo di controllo presso la Provincia. «In questo modo – ha aggiunto l’assessore provinciale alle Attività Produttive – da un lato garantiremo la massima trasparenza e dall’altro saremo in grado di creare per l’Amministrazione provinciale un canale di introito economico». L’assemblea ha poi approvato all’unanimità il rinvio in commissione della proposta di abrogazione dell’articolo 13 dello Statuto provinciale relativo alla figura del Difensore Civico. La legge n.191 del 23 dicembre del 2009, infatti, ha disposto la soppressione della figura del Difensore Civico. Il rinvio, dunque, si è reso necessario per consentire una riformulazione dell’articolo, così da rispettare le indicazioni della legge n.42 del 26 marzo 2010 e dar vita alla figura del Difensore Civico Territoriale". Rinviate in commissione anche la modifica e l’adeguamento dello Statuto della Scuola di Pubblica Amministrazione "Francesco Marcone" e la sostituzione dell’attuale assessore provinciale Rocco Ruo all’interno del Consiglio d’Amministrazione della Scuola della Terza Età "Luigi Imperati", al fine di rielaborare una nuova funzione delle due strutture anche alla luce dei cambiamenti che interesseranno la Provincia in virtù delle modifiche normative che saranno operate dal governo nazionale. Approvato all’unanimità, invece, il regolamento per l’esercizio delle funzioni delegate con riferimento alla Legge regionale n.22 del 19 luglio 2006. Rinviati anche la discussione sulla disciplina delle concessioni in uso degli immobili provinciali ed il regolamento speciale per gli immobili di pertinenza provinciale e la partecipazione della Provincia in società ed enti vari. Quest’ultimo punto, in particolare, potrebbe essere oggetto di una specifica seduta monotematica dell’Assise. Nel corso del dibattito sono intervenuti i Consiglieri provinciali Massimo Colia (Idv), Gaetano Cusenza (Gruppo Misto), Sergio Clemente (Pd), Enzo Iannantuono (La Destra), Attilio Marchegiani (Capitanata prima di tutto), Emilio Gaeta (Futuro e Libertà per l’Italia), Nicola Sgarra (Pd), Pasquale Pellegrino (Unione di Capitanata), Vito Guerrera (Unione di Capitanata), Paolo Mongiello (Popolo della libertà), Francesco De Monte (Popolo della libertà), Michele Augello (Indipendente), Paolo La Torre (Popolo della libertà), Paolo Mongiello (Popolo della libertà), Paolo Campo (Pd).
In chiusura di seduta l’Assise ha osservato un minuto di silenzio in memoria di Lucio Dalla ed il presidente della Provincia, Antonio Pepe, ha comunicato che l’Amministrazione provinciale parteciperà con il suo gonfalone ai funerali del cantautore a Bologna.

comunicato stampa

 

 

 

Comunicazione pubblicitaria

Oggi avrei voluto regalarti un fiore bellissimo ma non posso, perchè il fiore più bello sei proprio tu amore mio! …ma accetta l’invito al ristorante “Il Capriccio” ….
Buona festa della donna!!
Al Capriccio un 8 marzo "special price for special ladies" un ricco buffet con musica dal vivo tutto per la donna ad un prezzo speciale.

Ristorante Il Capriccio
Località Porto Turistico – Vieste
Tel. 0884 707899
www.ilcapricciodivieste.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright