The news is by your side.

Anno 1653: Il problema di far pagare le tasse è sempre esistito

7

E’ quanto si evince da un documento riguardante l’Università d’Ischitella del 1653.

 

Il 20/8/1653 L’università d ’Ischitella chiede supplicando di soddisfare il beneplacito alla regia corte della richiesta di altri pesi forzosi ritrovandosi gravata di fuochi(abitanti) in gran numero prende spedizione concordemente con i suoi cittadini di far pagare alcune somme secondo le possibilità di essi a testa onze e fuochi  e desidera sopra la predetta conclusione  ottenere il regio assenso e beneplacito e vedere la sua conclusione perciò supplica di concederglielo e dichiarare si possa ottenere l’imposizione di venti carlini a testa ,onza e a fuoco. Il tutto fu comprovato dal sindaco e dagli eletti secondo il rito della consumazione della candela accesa per il periodo dal 2/10/1652 al 22//9/1653 e i carlini quindi divennero  42  per e essere gli anni in considerazione due + 2  che comprendevano altre ulteriori tasse.  Il tutto fu anche registrato dal notaio Leonardo Cocchiara che trascrisse il tutto che gli fu dettato dal magnifico governatore d’Ischitella ,Gio.Gratio Cocciardo  alla presenza del cancelliere di detta terra Leonardo Vigilante con tanto di timbro del notaio Cocchiara di detta terra.

Giuseppe Laganella


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright