The news is by your side.

Basket/ Bisanum Viaggi da meraviglia, battuta la corazzata Nardò 69 – 62

11

Probabilmente l’esito del match sarà ininfluente sull’esito del campionato. Probabilmente la vittoria di una delle due squadre non cambierà il giudizio su campionato fantastico dell’altra. Di sicuro c’è solo che oggi all’Omnisport va in scena lo spot migliore per il campionato di serie C Silver: lo scontro tra la prima e la seconda in classifica. La corazzata Nardò (una sola sconfitta finora) arriva a Vieste intenzionata a non interrompere il suo cammino da schiacciasassi; la Bisanum, da parte sua, cerca sì una vittoria prestigiosa, ma anche i due punti che la incardinerebbero solitaria al secondo posto dopo la vittoria di Francavilla.

 

 Che Nardò tenga ad uscire dall’Omnisport con il bottino pieno è evidente già dal prepartita: squadra sul Gargano già sabato e nutritissimo gruppo di supporter al seguito. Anche la società viestana ha chiamato a raccolta i suoi tifosi e oggi il palazzetto garganico riscrive la sua definizione di “tutto esaurito”.
Sarebbe riduttivo indicare solo qualche elemento pericoloso di Nardò, che vanta nel suo roster giocatori di categoria superiore, ma una particolare attenzione andrà dedicata al centro serbo Bijelic, alla guardia argentina Monier (passato anche da Manfredonia), all’ala forte Chirico e al playmaker Durini.
Starting five Bisanum con Neal, Fratini, Simeoli, Dragna, Williams. Nardò replica con Provenzano, Manca, Monier, Chirico, Bijelic.
La partita si apre con un canestro in appoggio di Provenzano al quale risponde Neal con una tripla. Ma Chirico e ancora Provenzano fanno capire immediatamente di che pasta sono fatti i salentini. Dragna e Simeoli raddrizzano la baracca, complice l’imprecisione degli ospiti dalla distanza. Le conclusioni a canestro sembrano non essere il piatto forte di giornata e così, dopo cinque minuti e mezzo di gioco il risultato è ancora fermo sul 7-8 per Nardò. Un contropiede di Provenzano e una tripla di Chirico rilanciano Nardò, ma è Neal a seminare spettacolo e a tenere i suoi in partita prima dalla lunetta e poi con uno spettacolare coast to coast. Fratini dalla media distanza impatta il risultato, mentre viene annullato il canestro di Daniele Dell’Anna, arrivato una frazione di secondo dopo la sirena di fine quarto che ferma il match sul 13 pari. Partita di lotta.
Come nel primo, anche nel secondo quarto è Provenzano ad inaugurare le marcature, ma Neal e la bomba di Dragna portano avanti Vieste per la prima volta nel match e non è poco, vista la feroce intensità di Nardò in ogni zona del campo. Conversano dalla lunetta riporta i suoi a meno uno, ma il punteggio resta sempre basso, a dimostrazione di come siano tenaci e concentrate le difese: dopo quattro minuti di gioco il parziale è di 5-6 per Nardò, in virtù della precisone di Monier dalla lunetta. Simeoli interrompe un’astinenza che durava da troppo, Monier si becca un tecnico che manda Dragna in lunetta e Ucci la mette dalla media distanza. La Bisanum prova l’allungo, ma il tentativo viene frustrato in un amen da Monier (due volte) e Chirico che riportano avanti Nardò di una incollatura (24-25) a tre minuti e mezzo dall’intervallo. Il neoentrato Savarese mette subito il sigillo con la specialità della casa, la tripla. Simeoli e Williams dalla lunetta purtroppo realizzano solo a metà, ma quanto basta per portare la Bisanum a sul 30-25 che chiude il primo tempo.  Nardò dimostra perchè è prima in classifica con la migliore difesa. La Bisanum ha giocato da degna sfidante. Partita non bella ma di un’intensità emotiva incredibile.
Sono Simeoli e Bijelic a muovere subito i tabellini nella ripresa, imitati a breve giro di posta da Neal, Manca e da due triple di Provenzano e Chirico. Quando anche Neal mette una tripla, subito imitato da Chirico, il palazzetto intuisce che il match ha cambiato marcia. Nardò indovina tutti i tiri da tre che aveva sbagliato nel primo tempo; la Bisanum non molla e il risultato è una partita che si accende all’improvviso e che arriva al 44-41 dopo 5’ di gioco. Dragna mette la tripla del 47-41 e costringe coach Alessandro Di Pasquale a chiamare il Time Out. Neal eFratini confezionano il +8 prima, che l’ennesima tripla di Nardò, stavolta con Bijelic, accorci nuovamente le distanze. La partita da intensa si è elevata al rango di spettacolare, anche se negli ultimi minuti del quarto le due squadre sembrano accusare il dispendio di energie fisiche e nervose e il risultato resta al lungo bloccato sul 49-44, prima che Savarese quattro dalla lunetta svolga alla (quasi) perfezione il suo compito per il 52-44 di fine terzo quarto. Bisanum avanti di otto. Non è molto, ma come direbbe Monsieur De Lapalisse, meglio otto punti in più che otto in meno.
Ultima frazione di gioco: Nardò ci mette il sacro furore ed è ancora Provenzano a smuovere il tabellino. Peccato per lui che la risposta di Dragna, sotto forma di una tripla, non si faccia attendere molto. Bijelic (con fortuna) e Simeoli (con caparbietà) trovano il canestro, mentre l’atmosfera si surriscalda. Cinque punti di fila di Durini riaprono il match come una scatola di tonno. Dopo gli acuti del play salentino il risultato resta a lungo bloccato sul 57-55, prima che Williams e Conversano dalla lunetta realizzino entrambi un canestro su due che profuma di brodino.  Williams con un tiro in faccia a Bijelic riporta l’entusiasmo, ma pochi secondi dopo è Chirico a zittire l’omnisport con una tripla sulla sirena dei 24”. Mentre Williams e Simeoli trovano con sofferenza e pazienza  la via del canestro, Nardò, complice una Bisanum poco decisa ai rimbalzi, tira cinque volte (male) nella stessa azione.  A 150 secondi dalla fine il tabellone recita 64-59. Sofferenza. Che Fratini alleggerisce mettendo due punti di vitale importanza. A 74 secondi dalla sirena Vieste è avanti 66-60. Provenzano accorcia a -4 quando mancano 40” alla fine e comincia il valzer della lunetta. Simeoli fa uno su due. Adesso è tutto nelle mani della difesa garganica che compie egregiamente il suo lavoro e riporta in lunetta Simeoli che stavolta fa due su due. Il fallo in attacco di Nardò suona come una sirena anticipata. 69-62 e può cominciare la festa.

Festa che prosegue nella sala riunioni dell’omnisport, dove la Sunshine ha organizzato un buffet da consumare insieme agli avversari attesi da un lungo viaggio per tornare a casa. Scambi di opinioni, sorrisi, auguri e tutto quello che di bello regala lo sport quando viene fatto da uomini veri e leali.

Cade la più forte del campionato e cade contro una fantastica Bisanum che non ha sbagliato niente in difesa. Onore agli sconfitti di giornata, alla loro correttezza e al loro stile nell’accettare il verdetto del parquet: le grandi squadre si vedono anche da questo. Complimenti alla Sunshine che manda un messaggio forte a Manfredonia, Foggia e Cerignola: la sfida per il secondo posto è lanciata.           
 
Tabellini

Bisanum Viaggi Vieste
Neal 19; Fratini 4; Ucci 2; Simeoli 14; Dragna 13; Williams 8; Savarese 6; Ndaye n.e; Pietrafesa n.e.; Ruggieri n.e.
Edil Frata Nardò
Colella; Dell’Anna M.; Provenzano 18; Manca 2; Dell’Anna D.; Monier 8; Bijelic 10; Chirico 16; Durini 8; Ferilli.    

 

 

 

————————————————————————————————————————————————–

 

 

Info pubblicitaria/ Da Fruttissima sono arrivate le occasioni che aspettavi

 

 

Scopri le iniziative speciali……

 

 CLEMENTINE  50 CENTESIMI AL KG

 

POMODORI        1 EURO AL KG

VERDURE DI GIORNATA 75 CENTESIMI AL KG

 

NOCI  4 EURO AL KG

 

NOCELLINE 5 EURO AL KG

 

Da Fruttissima anche scamorze e caciocavalli localissimi

 

 

Scopri il nuovo Cestino Gran Convenienza………….

 

Cambia la formula, resta la convenienza!

Il Cestino Fruttissima è ancora più conveniente

 

Fruttissima in via Bovio,6

 

Il tuo acquisto anticrisi.

 

Vasto assortimento di verdura frutta locale, legumi e frutta secca a prezzi all’ingrosso.

 

Il modo migliore per tornare a casa dopo la spesa? Con il nuovo Cestino Convenienza Fruttissima

 

Vieni a verificare…..in via Bovio

 

SCONTI PER COMUNITA’ – RISTORANTI – ALBERGHI –

 

———————————————————————————————————

 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright