The news is by your side.

Piano ospedaliero il ministero decide Policlinici a rischio

10

Arriva il giudizio sulla chiusura degli otto ospedali ma si profila anche il responso sugli istituti di ricerca e le altre strutture specialistiche: procedura di rientro.

 

Ospedali in piano di rientro e verifica roma­na del piano di riordino. Sono giorni decisi­vi per la sanità pugliese. Nel giro di dieci giorni si conosceranno prima, entro il 31 marzo, i nomi di Irccs e Policlinici che entreranno in piano di rientro controllato triennale e subito dopo, il 17 aprile prossimo, il ministero della Salute emette­rà il giudizio sulla delibera numero 161 (poi retti­ficata) pubblicata il 29 febbraio scorso con cui la Regione ha approvato il piano di riordino che pre­vede le chiusure di 8 ospedali e la riqualificazione di tutta la rete ospedaliera regionale. Ma le cri­ticità e le polemiche contro le decisioni della giunta non mancano. Un piano che sin dal suo esordio ha avuto un percorso tormentato. È cominciato tutto con un errore di stampa che ha costretto la Regione a riportare la delibera 161 di nuovo in giunta per le necessarie rettifiche, a meno di dieci giorni dalla sua pubblicazione. In pratica, nel documento pubblicato il 29 febbraio non erano elencati i po­sti letto di decine di specialità. In questo caso, la Regione ha fatto un passo indietro, ma le proteste non si sono fermate. Il motivo principale del malcontento suscitato dal piano è rappresentato dalle chiusure di 8 ospedali.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright