The news is by your side.

TERZO POSTO PER LA START-UP DELLA TERZA A A.F.M. DELL’I.I.S.S. “FAZZINI-GIULIANI”

63

 

Ieri 17 maggio 2016 presso l’IMPACT HUB della Fiera del Levante di Bari, organizzata dalla ONLUS internazionale Junior Achievement,  si è svolta la competizione regionale delle Start-up delle scuole medie  superiori di tutta la Puglia a cui ha partecipato la classe terza A AFM dell’I.I.S.S. “Fazzini – Giuliani”.

24 tra le migliori eccellenze di imprese simulate, con  idee  originali ed innovative  si sono confrontate mostrando le loro capacità imprenditoriali.

La giuria ha valutato una serie di elementi che hanno ripercorso tutto il cammino di un anno in alternanza scuola-lavoro:
·    L’ originalità dell’idea imprenditoriale;
·    La fattibilità tecnica ed economica del progetto attraverso  bilanci e business plan;
·    Strategie di marketing; canali di vendita e alleanze business;
·    La capacità di comunicare l’idea scritta e orale in modo convincente  anche in lingua straniera;
·    Il saper mostrare attraverso i video e i social network la propria idea;
·    Lo spirito imprenditoriale e motivazione.

Una gara veramente impegnativa che ha visto i ragazzi della 3 A AFM coordinati dal prof. Francesco Dimiccoli  con il valido supporto della prof.ssa Lucia Calderisi, alla loro prima esperienza di simulazione d’impresa, confrontarsi con scolaresche di tutto il territorio pugliese, unici a rappresentare la provincia di Foggia.

Due le START-UP coinvolte: FLASH DRINK e VIESTEAT.

La prima FLASH DRINK  ha proposto un sistema di rilevazione che consente ai ristoratori di monitorare la situazione del beverage ai tavoli.
Attraverso un’app e un sistema di sensori collocati in sottobottiglie che inviano un segnale ad un tablet o uno smartphone, il gestore ha una mappa dei tavoli e sa dove il cliente necessita di altro vino.
L’ altra VIESTEAT è un portale di e-commerce di prodotti tipici locali
L’idea imprenditoriale ha cercato di coniugare due esigenze strettamente connesse con il territorio del Gargano:
·    la necessità di creare un legame duraturo con i turisti che numerosi visitano Vieste e apprezzano le sue bellezze naturalistiche, usando le eccellenze eno-gastronomiche come veicolo di trasmissione delle tradizioni e della cultura storico-antropologica dei luoghi di cui porteranno con se un ricordo indimenticabile;
·    il bisogno di fare sistema, in un tessuto economico costituito prevalentemente da piccole aziende. Infatti solo attraverso una strategia innovativa sia nella produzione biologica che nella distribuzione (e-commerce) coniugata a metodi tradizionali e sostenibili, si può vendere il brand del Gargano che da sempre è sinonimo di natura, tradizione e genuinità.
Queste le idee che hanno consentito a una delle due Start-up, Flash drink, e alla 3 A AFM di arrivare al terzo posto.
Una serie di impedimenti ha messo a rischio la partecipazione della scolaresca alla competizione, ma la determinazione degli amministratori delegati Rosanna Gentile e Michele Ruggieri, la partecipazione dei gruppi manageriali, il supporto organizzativo e burocratico della prof.ssa Calderisi ma soprattutto l’entusiasmo e la fiducia nelle capacità degli alunni coinvolti, del coordinatore prof. Dimiccoli,  sono stati gli elementi vincenti.
Per i nostri ragazzi, per i docenti, per le famiglie e per la scuola questo è motivo di orgoglio, soprattutto perché era la prima esperienza di simulazione d’impresa, e la nostra classe terza di un istituto tecnico economico si è confrontata con classi quinte di istituti tecnologici con bel altre competenze tecniche e bagaglio di esperienze.
Un grazie particolare alle famiglie che hanno fornito una paziente collaborazione a sostegno spesso, di impedimenti amministrativi e burocratici, alla prof. Alessandra Cisternino per la sua competenza tecnica, a Lucio Palazzo che ha contribuito alla realizzazione del logo; ai registi Enzo Campanella e  Savino Balestrucci per lo spot, a tutti gli esperti che hanno offerto una visione del mondo aziendale sconosciuta ai ragazzi: Ruggiero Ricco per i marchi e brevetti; Roberto Piccolo per il business plan; Vito Sernia per il controllo di gestione; Ciro Carreri per il web marketing. Alle aziende: Minuplast per la progettazione e la stampa a 3D del prototipo di flash drink, alla masseria Dimauro che ci ha ospitato e mostrato la lavorazione dei formaggi, al ristorante Mistral che ha consentito di girare lo spot, a tutte le aziende che hanno aperto le loro porte al mondo della scuola.
Ci auguriamo che questa splendida esperienza sia solo l’inizio di uno stimolante percorso di innovazione didattica e che possa proseguire, aprendo ai nostri giovani strade nuove, alla ricerca di stessi e del proprio futuro.

 

I link di tutto il materiale prodotto dai ragazzi:
Profilo facebook
https://www.facebook.com/Flash-drink-JA-958875910832514/
La premiazione
https://www.facebook.com/Hub.Bari/photos/a.1267444989950732.1073741865.235505469811361/1267582276603670/?type=3&theater
Social network
https://www.instagram.com/flash_drink_ja/
https://twitter.com/FlashdrinkJA

Il profilo su imprese in azione
http://www.impresainazione.it/imprese/flash-drink/
Il sito
https://www.flashdrinkja.wix.com/3afm
Il videotelling
https://youtu.be/PZAZw6xJrzk


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright