The news is by your side.

Armi sequestrate a San Marco in Lamis: un arresto dei carabinieri. In terreno demaniale di Vieste hanno trovato oltre 100 munizioni.

200

Ancora sequestro di armi sul Gargano da parte dei carabinieri che hanno arrestato Giuseppe Gravina di 33 anni di San Marco in Lamis. I militari, grazie ai carabinieri dello squadrone Cacciatori di Sardegna hanno sequestrato una pistola calibro 38 con matricola abrasa, un fucile a canne mozze calibro 12 modificato, un caricatore per pistola calibro 7.65, un visore notturno e materiale utilizzabile per il travisamento come maschera, cappello e guanti. Secondo quanto ha riferito il comandante provinciale dei carabinieri di Foggia, il colonnello Marco Aquilio, Gravina nel 2014 avrebbe aiutato a nascondere Pasquale Moretti ritenuto dagli inquirenti elemento di spicco della mafia di Foggia, la cosiddetta Società. Le armi sequestrate a Gravina saranno ora inviate ai carabinieri del Ris che verificheranno se siano state utilizzate di recente e magari anche per verificare se ci siano impronte o tracce di Dna. Nel corso dei controlli inoltre i cacciatori di Sardegna in terreno demaniale di Vieste hanno trovato oltre 100 munizioni. I proiettili erano nascosti in buche realizzate nel terreno: si tratta di proiettili calibro 12 e calibro 40 e 44 ad alto impatto micidiale.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright