The news is by your side.

Salvini a Peschici: “Gargano bello ma difficile da raggiungere per le strade da terzo mondo. La colpa è solo di Emiliano e Vendola”

25

Lo chiama beach tour ma è solo l’inizio di un’altra campagna elettorale. Quella che porta quasi sicuramente alle elezioni anticipate di ottobre e alle regionali della prossima primavera. Matteo Salvini, leader della Lega, ha iniziato da Peschici il suo giro di comizi in Puglia. In bermuda e con una polo rossa con la scritta Peschici, il ministro dell’Interno ha visitato il trabucco di Monte Pucci prima di parlare alla piazza. “Peschici, il Gargano sono luoghi straordinari: mare bellissimo, scogliere da sogno ma per raggiungere il Gargano è quasi proibibitivo. Strade fatiscenti, treni lumaca, non c’è un aeroporto. Questi sono i risultati del centrosinistra pugliese, la rovina della Puglia. Emiliano e Vendola hanno combinato solo guai, hanno distrutto la Puglia. Ecco perchè il prossimo anno dobbiamo mandarli a casa. La Lega è pronta a governare la Puglia così come è pronta a vincere le prossime elezioni nazionale e guidare finalmente il Paese. Io mi candiderò per la presidenza del consiglio, poi vedremo le alleanze ma non ho nessuna paura a presentarmi da solo”. Salvini ha poi spiegato perchè ha staccato la spina al Governo. “Non se ne poteva più. Dicevano no a tutto, io sono per la politica del si”. Con Matteo Salvini sul palco di Peschici anche il coordinatore regionale della Lega, Luigi D’Eramo e quello provinciale, Daniele Cusmai.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright