The news is by your side.

Bologna – G20s, INCONTRO PER PREPARARE IL SUMMIT A VIESTE DEL 2020

80

Si è tenuto oggi a Bologna, presso l’Oscard Business Center, l’incontro fra i rappresentanti delle località balneari italiane che aderiscono al G20s, organismo che con i suoi summit annuali mira ad elaborare proposte concrete e best practices per l’intero comparto turistico. Nel corso della riunione si è discusso delle iniziative e dei temi da trattare nell’appuntamento del 2020 che si terrà a Vieste. La cittadina garganica, che ospiterà il summit del G20s dopo Bibione e Castiglione della Pescaia, era rappresentata dal sindaco Giuseppe Nobiletti, dall’assessore al Turismo Rossella Falcone e da quello allo Sport Dario Carlino.

Da quest’anno, ai venti Comuni coinvolti per la prima edizione del G20s se ne sono aggiunti altri sei. Il nucleo iniziale anno era composto da Grado, Lignano Sabbiadoro (Friuli Venezia Giulia), Caorle, Cavallino Treporti, Chioggia, Jesolo, San Michele al Tagliamento-Bibione (Veneto), Bellaria Igea Marina, Cattolica, Cervia, Cesenatico, Comacchio, Riccione, Rimini (Emilia-Romagna), Castiglione della Pescaia, San Vincenzo (Toscana), Sorrento, Ischia e Forio (Campania), Vieste (Puglia). Nuovi ingressi per Rosolina (Veneto), Grosseto, Orbetello, Viareggio (Toscana), Arzachena (Sardegna) e Taormina (Sicilia). 
Il summit del G20s è divenuto un appuntamento che consente di confrontarsi non soltanto sui numeri di quello che da sempre è un asset strategico per l’economia nazionale, ma anche di impostare le sfide che il turismo presenterà nei prossimi anni. 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright