The news is by your side.

Vieste/ Annullato dalla Cassazione arresto bis per Della Malva Danilo

83

È stato annullata dalla II Sezione Penale della Suprema Corte di Cassazione l’ordinanza del Tribunale della Libertà di Bari, che a Novembre scorso aveva accolto il ricorso presentato dalla procura di Foggia avverso l’ordinanza di revoca della misura cautelare in carcere del GIP del Tribunale di Foggia.

La vicenda è quella della presunta estorsione ai danni di un noleggiatore di gommoni del porto di Vieste, perpetrata secondo la Procura di Foggia proprio dal Della Malva Danilo nel mese di aprile del 2018, dopo qualche mese di indagini sulla vicenda nel novembre dello stesso anno il GIP del Tribunale di Foggia emette ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti del Della Malva Danilo per il reato di estorsione, misura revocata subito dopo l’interrogatorio di garanzia dell’indagato che diede tutt’altra versione dei fatti, versione creduta dal GIP che dispose la scarcerazione del Della Malva.

La Procura di Foggia presentò ricorso al tribunale della libertà di Bari che a Novembre del 2019 accolse il ricorso del PM e dispose l’arresto dell’indagato. Il legale del Della Malva Danilo, l’avvocato Salvatore Vescera, propose immediatamente ricorso per Cassazione avverso il provvedimento del tribunale di Bari e il 23 Gennaio scorso la Cassazione ha dato ragione al legale annullando l’ordinanza del tribunale di Bari e quindi l’arresto del Della Malva per quella vicenda e disponendo il rinvio ad altra sezione dello stesso tribunale, ritenendo quindi viziata la stessa ordinanza, le motivazioni saranno rese note nei prossimi giorni.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright