The news is by your side.

Turismo/ “Sulle concessioni balneari parte la mappatura totale”

72

«La cosa chiara a tutti è che servono imprese che possano investire nel tempo. E le imprese investono nel tempo se lo Stato è in grado di dire cose molto chiare». Così il ministro per gli Affari regionali, Francesco Boccia, a margine di un incontro con le associazioni degli operatori balneari della Puglia, sulle nuove norme che riguardano il settore. L’incontro si è tenuto a Bari nella sede della presidenza della Regione, con il gover­natore Michele Emiliano.

«Il tema – ha rilevato Boccia – è molto serio ed è legato alla incoerenza che c’è tra le scelte fatte dal precedente governo e il quadro comunitario. Il precedente governo doveva emettere un Dpcm entro il 30 aprile 2019, quel decreto non è mai stato emesso e ora noi stiamo raccordando tutta questa attività con quattro ministeri».

«In questo momento – ha precisato – ci sono operatori straordinari che fanno investimenti importanti e hanno anche un impatto occupazionale importante, e operatori che vivono con concessioni che a volte sono risibili». «Partirà presto una mappatura sul territorio italiano – ha concluso – che darà allo Stato il quadro definitivo della condizione degli stabilimenti balneari che sono diversi l’uno dall’altro».


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright