The news is by your side.

ACQUA DAL MOLISE ALLA CAPITANATA, NON TUTTI I MOLISANI SONO D’ACCORDO. “GENEROSI SI, FESSI NO”

29

Domani mercoledì 10 giugno a Foggia presso il Consorzio di Bonifica della Capitanata, si discuterà del progetto per far confluire nella diga di Occhito milioni di metri cubi di acqua da destinare all’agricoltura pugliese, attraverso la costruzione di una condotta di circa 10 chilometri per la captazione dall’invaso del Liscione in provincia di Campobasso. Per la precisione potrebbero confluire dal Molise alla Puglia ben 50 milioni di acqua da destinare all’agricoltura foggiana. Fin qui tutto bene, se non fosse della presa di posizione della popolazione molisana e della consigliera regionale Micaela fanelli che contestano la possibilità di regalare acqua alla Daunia.

“Un atto di programmazione talmente rilevante per l’intero Molise, senza che il Consiglio regionale sia stato informato ed interessato, che ci ha portato a presentare, insieme ai consiglieri Facciolla, Manzo, Primiani e Iorio, una mozione al Presidente Toma, di cui, ancora una volta, stigmatizziamo il comportamento poco rispettoso delle istituzioni e la scarsa attenzione per i problemi dei molisani.

Una storia lunga e complessa, quella degli accordi tra la Puglia e il Molise per l’utilizzo delle acque della nostra regione, che ci ha sempre visti penalizzati sia sotto il profilo della disponibilità irrigua per il nostro territorio, che delle eventuali compensazioni economiche ed infrastrutturali, sempre promesse, ma alle quali non è stato mai dato seguito, con il Molise che ha sempre dato, ma mai ricevuto nulla in cambio. Generosi si, fessi no”. Come dire benvenuta Moldaunia!


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright