The news is by your side.

De Leonardis: “a Vieste ancora in attesa degli interventi per l’alluvione del 2014”

116

Di seguito, una nota del consigliere regionale Giannicola De Leonardis. 

“Un caso che, nel Paese  dalla pubblica amministrazione prigioniera di una burocrazia soffocante, e con gli enti locali che nascondono le proprie inefficienze e ritardi rimpallandosi reciprocamente le responsabilità, non fa più notizia, ma che ritengo scandaloso, per i danni che produce ai cittadini e la disaffezione che alimenta rispetto alla politica.

Lo ha riproposto Gaetano Zaffarano di Fratelli d’Italia, ricordando che, a distanza di quasi 6 anni dall’alluvione che il 5 e 6 settembre 2014 devastò il Gargano,  con danni ad aziende agricole, abitazioni e beni pubblici, strade, strutture turistiche quantificati solo a Vieste – tra i Comuni maggiormente colpiti – in 1.785.924,14 euro, ma con il riconoscimento finale di 171.600 euro nonostante lo stato di calamità naturale per i gravi danni arrecati dalle eccezionali avversità atmosferiche, nessuno ha ancora visto un euro della cifra stanziata. 

Una beffa, nonostante l’amministrazione comunale di Vieste almeno all’epoca si sia prontamente adoperata per curare la parte relativa alla ricezione e conseguente istruttoria tecnico-amministrativa delle domande di concessione di aiuto, mentre la Regione Puglia risulta ancora non pervenuta in questa vicenda. 

Auspico quindi che, tra un taglio di nastro e una immancabile passerella, il presidente Emiliano e/o chi ne fa le veci, di passaggio per Vieste spieghi perché il Gargano, al di là delle dichiarazioni e degli impegni di facciata, continui ad essere di fatto cancellato dalla mappa regionale da parte di chi lo considera soltanto in campagna elettorale, per poi tornare a dimenticarlo ad urne chiuse.

 E perché agricoltori, imprese, cittadini già duramente provati da una terribile calamità sono ancora e sempre in attesa, dopo 6 anni, di un ristoro irrisorio ma non per questo per loro meno importante”. 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright