The news is by your side.

Coldiretti/ La crisi del turismo si ripercuote anche sulla tavola. Buco da 23 miliardi

190

L’emergenza Covid è costata complessiva­mente 23 miliardi di mancati introiti al turismo solo per la mancanza di viaggiatori stranieri nel 2020 ma il conto è destina­to a salire con lo stop alle va­canze invernali sulla neve. E’ quanto emerge dall’ana­lisi della Coldiretti sulla ba­se dei dati di Bankitalia sul turismo internazionale nel periodo da gennaio ad otto­bre 2020. Si è verificato – sottolinea la Coldiretti – un calo del 58% della spesa dei viaggiatori stranieri in Italia. Si tratta di un vuoto pesante che grava sul si­stema turistico nazionale per le mancate spese nel­l’alloggio, nell’alimentazio­ne, nei trasporti, diverti­menti. Il cibo diventato la voce principale del budget delle famiglie in vacanza in Italia con circa un terzo del­ la spesa di italiani e stranie­ri destinato alla tavola per consumare pasti in risto­ranti, pizzerie, trattorie o agriturismi, ma anche per cibo di strada o specialità enogastronomiche.

A preoccupare ora sono gli effetti dello stop al turismo invernale destinato ad ave­re effetti sull’intero indotto delle vacanze con la pro­duzione dei pregiati for­maggi.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright