The news is by your side.

PUGLIA/ PRENOTAZIONI ONLINE PER IL VACCINO AGLI OVER-80. IL VIA LUNEDÌ, MA PER LE SOMMINISTRAZIONI SI ATTENDE PFIZER: FORSE DAL 15.

501

Da lunedì 8 sarà possibile la prenotazione ordine delle vaccinazioni per i pugliesi over-80. La Regione ha pre­parato la campagna di fase-2, che dovreb­be partire con una quindicina di giorni di ritardo rispetto alla previsione iniziale: colpa delle mancate consegne da parte della Pfizer, il cui vaccino è al momento l’unico utilizzabile senza limitazioni per gli anziani.

Il meccanismo è stato messo a punto ieri. La Puglia metterà in campo il per­sonale dei Dipartimenti di prevenzione e delle Usca. Le vaccinazioni si faranno, di norma, all’interno degli ambulatori pubblici, anche se per le persone allettate o con difficoltà di deambulazione è prevista la somministrazione domiciliare. L’avvio materiale dipenderà dalle consegne: se Pfizer rispetterà la programmazione, che da lunedì prossimo fino a fine mese pre­vede la disponibilità di 115mila dosi, è possibile che già da lunedì 15 si possa partire con le vaccinazioni agli anziani. «Abbiamo avuto una fregatura dai pro­duttori che hanno promesso un certo nu­mero di dosi e non le hanno consegnato – ha detto ieri il presidente della Regione, Michele Emiliano -. Cosa sta accadendo non lo so, ma sarebbe simpatico indagare. Questo è un fatto di una gravità senza precedenti, spero non ci sia un mercato parallelo dei vaccini, ma spero che qual­cuno indaghi».

Sarà invece utilizzato il vaccino Mo­derna (di cui la scorsa settimana sono arrivate 4.300 dosi) per completare la fase-1 con odontoiatri, odontotecnici e me­dici liberi-professionisti. Per portare avanti l’operazione sono state recuperate le prenotazioni effettuate sul sito Puglia- Salute da dicembre al 29 gennaio, dalle quali emerge che le richieste sono 3.815 (1.430 odontoiatri, 1.506 assistenti di studio, 607 odontotecnici e 272 medici pri­vati), di cui 1.376 a Bari, 648 a Lecce, 621 a Taranto, 531 a Foggia, 325 a Brindisi e 314 nella Bat. La somministrazione doveva cominciare lunedì ma partirà material­mente oggi. Anche i farmacisti riceve­ranno il vaccino Moderna sulla base degli elenchi forniti da Federfarma e dagli Or­dini: si parte lunedì 8. Tornando alla fase-2, ieri una circolare del dipartimento Salute ha chiarito alle Asl che la Puglia applicherà le priorità stabilite «dalla pianificazione nazionale». E dunque subito do­po gli over-80 (nati prima del 1941, si sti­ma possa trattarsi di circa 400mila perso­ne), si passerà ai cit­tadini di qualunque età «con comorbilità severa, immunode­ficienza e/o fragilità di ogni età, gruppi socio-demografici a rischio significati­vamente piùelevato di malattia grave o morte chesono ricoverati o che accedo­no con frequenzapredeterminata, in base a piani terapeutici e/o pianiassistenziali, alle strutture ospedalieree/o territoriali pubblichee private accreditate»e suc­cessivamente agli over 80(nati prima del 1961). A ieri sera la Pugliaaveva somministrato circa 112mila dosi.

Ieri intanto in Puglia il numero dei nuovi casi è nuovamente sceso sotto quo­ta mille: 879 su 8.701 test. Sono 26 invece i decessi (11 a Bari, 6 nella Bat, 3 a Foggia, Lecce e Taranto). I casi attualmente po­sitivi sono 51.702.

Massimiliano Scagliarini

gazzettamezzogiorno


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright