The news is by your side.

PICCO DI CONTAGI, LA PUGLIA SI COLORA DI ROSSO SCURO NELLA MAPPA UE +15,7% CONTAGI IN ULTIMA SETTIMANA, OLTRE 1100 CASI OGNI 100MILA ABITANTI

696

LaPugliasi aggiunge a Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Marche, Campania e Provincia di Trento tra le aree ad alta incidenza di contagio Covid, colorate in rosso scuro, nella mappa del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc). Continua invece a migliorare la situazione nella penisola iberica, resta stabile in Francia, con la percentuale più alta delle infezioni a nord al confine con il Belgio e al sud alla frontiera con l’Italia. L’incidenza dei contagi torna poi ad aumentare in Svezia, nelle regioni olandesi vicine al Belgio. Nell’est Europa, quasi tutte le regioni sono in rosso scuro, ad eccezione della Romania, in rosso.

Gli effetti della zona rossa non si intravedono ancora in Puglia: nella settimana tra il 17 e 23 marzo, secondo il nuovo rapporto settimanale della fondazione Gimbe, c’è stato un peggioramento dell’indicatore relativo ai “Casi attualmente positivi per 100.000 abitanti» e si registra un aumento dei nuovi casi rispetto alla settimana precedente. I casi attualmente positivi ogni 100mila residenti passano da 992 a 1.103, mentre la variazione dei nuovi contagi rispetto alla settimana precedente è del 15,7%. Infine, si registra anche un incremento percentuale dei casi totali di contagio del 7%, contro il 6,4% della settimana scorsa. Nelle ultime 2 settimane si rileva un’incidenza di 549 casi positivi per 100.000 abitanti, in crescita. La provincia che ha registrato il maggior incremento di casi nella settimana 10-16 marzo è quella di Lecce, +9,8%; seguono Taranto (+7,9%) e Bari (6,8%). La percentuale di popolazione che ha completato il ciclo vaccinale è pari al 3,8% (media Italia 4,4%); la percentuale di over 80 che ha completato il ciclo vaccinale è pari al 14,4% (media Italia 19,1%).


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright