The news is by your side.

RODI/ FURTI IN ABITAZIONE, SCUOLE E RISTORANTI. 2 ARRESTATI E 8 DENUNCIATI.

182

In Rodi Garganico, al riguardo di una recente recrudescenza di reati predatori, i Carabinieri della Stazione della “Città dei Giardini” hanno tratto in arresto, in flagranza, un 22enne del luogo, con precedenti di polizia, denunciato 7 rodiesi, deferito un 77enne locale sorvegliato speciale ed eseguito un ordine di carcerazione nei riguardi di un 59enne del luogo.

I Carabinieri, per far fronte alle preoccupazioni della comunità riguardanti una serie di furti in danno di istituti scolastici, di un ristorante e in abitazioni estive, hanno svolto una metodica azione preventiva e repressiva, che gli consentiva di identificare chi aveva asportato furtivamente dei beni da quegli stabili. Inoltre sorprendevano un sorvegliato speciale rodiano, che violava gli obblighi impostigli accompagnandosi a soggetti con precedenti penali, e traducevano in carcere, un 59enne, condannato alla pena della reclusione di anni due e mesi tre dal Tribunale di Foggia, per aver commesso un’attività di spaccio di stupefacenti nell’anno 2020.

La conoscenza del territorio e dell’indole dei soggetti sospetti, facevano avviare ai militari una serie di servizi di osservazione e monitoraggio del territorio, che in una recente notte, permetteva ai Carabinieri di sorprendere all’interno di un istituto scolastico, 3 giovani, che dopo aver forzato alcune porte di accesso, si erano impossessati di materiale informatico e didattico, preparandolo per il trasferimento fuori dalla scuola.

Immediato l’arresto in flagranza di un maggiorenne, per tentato furto aggravato, responsabile in concorso con 2 minorenni, che venivano deferiti in stato di libertà e affidati ai loro familiari.

L’intera refurtiva veniva recuperata e restituita all’Istituto.

Il maggiorenne, preliminarmente trasferito ai domiciliari, veniva sottoposto ad udienza telematica nella Compagnia Carabinieri di Vico del Gargano, ove, il Tribunale di Foggia convalidava il provvedimento e adottava nei suoi confronti, la misura dell’obbligo di dimora e di firma alla Polizia Giudiziaria.

Due dei giovani, nel mese di ottobre erano stati identificati dai Carabinieri di Rodi Garganico, in occasione di un intervento notturno nei pressi di un Istituto scolastico, ove, alcuni sconosciuti erano riusciti ad allontanarsi pochi istanti prima dell’arrivo della pattuglia, dopo aver danneggiato i distributori automatici di bevande, nel tentativo di asportare denaro, bibite e alimenti.

Inoltre, al riguardo di un’indagine relativa ad un furto di alcune medaglie trofeo da una teca scolastica del medesimo istituto, i Carabinieri sono in attesa dei risultati biologici di alcune tracce ematiche lasciate dal responsabile, che si feriva durante la rottura di un vetro.

L’operazione per il furto nella Scuola, la visione dei sistemi di videosorveglianza ed altri indizi raccolti dai Carabinieri, consentivano di suffragare le loro ipotesi investigative, permettendo ai militari di identificare 4 uomini rodiani, con precedenti di polizia, resisi responsabili di un furto all’interno di un locale ristorante, ove, avevano asportato una considerevole quantità di prodotti alimentari. Identificato anche il soggetto, un 49enne sanseverese con precedenti di polizia, a cui era destinata la refurtiva, deferito per il reato di ricettazione.

Infine i Carabinieri scoprivano l’autore di un tentato furto aggravato di elettrodomestici all’interno di un’abitazione estiva, identificato in un minore rodiano, autore in concorso con il maggiorenne del tentato furto di materiale didattico ai danni dell’istituto scolastico.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright