The news is by your side.

PARCO – DA OGGI A MONTE S. ANGELO 49 PARTNERS PRO­VENIENTI DA DIVERSE NAZIONI CON L’O­BIETTIVO DI PREVENIRE E COMBATTERE LA MINACCIA DEGLI INCENDI BOSCHIVI

299

Dal 5 al 7 luglio, tra Bari e il Parco del Gargano, si terrà l’assemblea generale del pro­getto internazionale Silvanus-Integrated Technological and Informa­tion Platform for Wildfire Manage­ment, che riunisce 49 partner pro­veniente da diverse nazioni con l’o­biettivo di prevenire e combattere la minaccia degli incendi boschivi, mi­gliorare la resilienza delle foreste ai cambiamenti climatici e realizzare una piattaforma di gestione forestale ecosostenibile per monitorare in modo efficiente le risorse forestali, valutare la biodiversità e generare indicatori di rischio di incendio.

Il progetto prevede la realizzazio­ne ai undici attività pilota nel Vec­chio Continente, che riguarderanno Francia, Italia, Slovacchia, Grecia, Repubblica Ceca, Portogallo, Croa­zia e Romania; mentre sono tre le attività previste fuori dall’Europa e che coinvolgeranno Indonesia, Bra­sile e Australia. Tutte aree con i più alti tassi d’incendi in boschi e fo­reste.

Il progetto pilota italiano sarà rea­lizzato proprio nel Parco nazionale del Gargano, e prevede il coinvol­gimento oltre all’ente di via sant’An­tonio Abate anche della protezione civile.

Il meeting vedrà la partecipazione di oltre 100 referenti dei partner pro­gettuali provenienti dai diversi paesi europei ed extra europei e prevede nei primi due giorni, il 5 e il 6, i lavori tecnici legati alle attività dì ricerca e confronto dalle 9 alle 18.30 presso la Camera di Commercio di Bari. Quin­di la parte applicativa del progetto pilota nel Parco del Gargano, tra ri­levamenti con droni sperimentali e attività dimostrative.

La presenza sul Gargano si associa anche alla prossima apertura dei campionati mondiali di Orienteering in programma dall’8 al 16 luglio. Un modo per mettere insieme una iden­tica finalità di tutela ambientale.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright