The news is by your side.

Le Scuole e la Comunità Montana del Gargano in Rete

8

Nel­la cultura della scuola si sta più affermando il concetto di rete. La Comunità Montana del Gargano e le scuole di ogni ordine e grado dei co­muni che fanno parte del­l'ente hanno av­viato un percorso che va proprio in questa direzio­ne, che è quella di coinvol­gere la «risorsa giovani» nel Piano di sviluppo so­cio-economico della Comu­nità montana. Una collaborazione tra I­stituzioni scolastiche ed Ente montano al fine, dun­que, di creare momenti di aggregazione, ma anche e soprattutto di programma­zione per «far apprezzare appieno ai giovani le op­portunità per costruirsi un futuro diverso coinvolgendo nel tempo, insieme ai propri insegnanti e alla Comunità montana, tutti gli attori in­teressati allo sviluppo loca­le». In sintesi, scopo dell'i­niziativa è proprio quello di coinvolgere i giovani in età scolare nelle attività di «programmazione specifi­che delle Comunità monta­ne per avviarli a valutare positivamente le opportu­nità di sviluppo del proprio territorio natio, identifi­candole con i propri pro­getti di vita futura». I contenuti progettuali elaborati dal gruppo di lavoro costituito presso l'ente montano riguardano lo svolgimento di incontri, fi­nalizzati a diffondere la co­noscenza dei compiti isti­tuzionali, propri dell'ente locale montano; 1'organi­zzazione della «Giornata per la montagna», che si terrà in Foresta Umbra, al­l'interno della base milita­re dell'aeronautica di Jaco­tenente, presumibilmente, tra il 21 marzo e 15 aprile del prossimo anno; sottoporre all’attenzione degli organi di governo della Comunità montana del Gargano, la possibilità di finanziare la realizzazione di un domi­nio di rete o portale che consenta la connessione te­lematica tra i vari Istituti scolastici, Comunità mon­tana ed altri soggetti pub­blici e privati; infine, entro ottobre sarà costituito un gruppo di lavoro tecnico, inteso ad elaborare la revi­sione dell'attuale Piano pluriennale di sviluppo so­cio-economcio della Comu­nità montana, al fine di as­sicurare l'adeguamento co­stante dello stesso Piano. Referente, per la comu­nità montana, il segretario generale, Ugo Galli, che continuerà a coordinare i lavori del tavolo che è stato costituito e del quale fanno parte docenti e dirigenti scolastici degli Istituti di Mattinata (Giuseppe Ar­mento), direzione didatti­ca «Tancredi» di Monte Sant'Angelo (Laura D'A­rienzo), Istituto compren­sivo «Giovanni XXIII» di Monte Sant'Angelo (Ange­la Maria Piemontese), Isti­tuto comprensivo «San Giovanni Bosco» di Rigna­no Garganico (Sebastiano Delle Vergini), Istituto su­periore «Giannone» di San Marco in Lamis (Nicola Schiena), Istituto superio­re «De Rogatis» di Sanni­candro Garganico (Anto­nio Scalzi), Direzione di­dattica di Vico del Gargano (Carmela D'Addante), Li­ceo classico «Virgilio» di Vico del Gargano (Franco Canestrale), Istituto supe­riore «Fazzini» di Vieste (Andrea Cariglia), Istituto comprensivo «Libetta» di Peschici (Lucia Petrucci), Direzione didattica «Balil­la» di San Marco in Lamis (Michele Mimmo), Direzio­ne didattica di Vieste (Ma­rio Lorizio), Ipssar «Mat­tei» di Vieste (Domenico Medina), Istituto superiore «Del Giudice» (Giuseppe D'Avolio), Istituto com­prensivo «Amicarelli» di Monte Sant'Angelo (Ange­la Biasco e Giuseppina Si­mone), Istituto comprensi­vo «Manicone» di Vico del Gargano (Raffaele Canna­rozzi).


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright