The news is by your side.

La Puglia a Praga al MadiTravel

9

La Puglia non poteva mancare al Maditravel Market di Praga, uno dei più grandi e importanti appuntamenti “business to business” nel panorama turistico della Repubblica Ceca e, più in generale, dell’Est europeo, per cui la Puglia è la prima destinazione turistica tra le regioni del Mezzogiorno. Così Cotup (Consorzio Operatori Turistici Pugliesi) e Comunità Montana del Gargano, condividendo gli stessi obiettivi tesi a internazionalizzare e promuovere l’offerta del territorio, in questi giorni – la Fiera si conclude domani – sono nella capitale ceca per presentare insieme, nell’ambito della manifestazione fieristica e grazie ad uno stand fortemente rappresentativo, le diverse peculiarità del Prodotto Gargano e della Puglia in generale, in un’ottica di sistema. “Questa sinergia”, dicono all’unisono il presidente della Comunità Montana del Gargano, Nicola Pinto e l’amministratore delegato del Cotup, Michele Patano, “non comincia e non si esaurisce qui, ma fa parte di una più ampia strategia di promozione, consolidamento e potenziamento dell’immagine turistica del territorio sui mercati internazionali, che ci vedrà impegnati in un’azione comune nelle prossime manifestazioni di Bratislava, Monaco e Parigi”. “In questo contesto”, sottolinea Nicola Pinto, accompagnato dal segretario generale, Ugo Galli e dal dirigente del Settore Turismo, Raffaele Sgambati, “è importante che oggi, a Praga, la Puglia ci sia, con la presenza della Comunità Montana, del Cotup e di altri operatori, non solo perché si tratta di un bacino di utenza per l’incoming pugliese di grande rilevanza – e lo dimostra l’interesse proprio degli operatori turistici, partecipi in modo significativo – ma anche perché si tratta di un’occasione importante per far emergere quegli aspetti e quelle risorse, parte integrante di un patrimonio per certi versi unico al mondo, che costituiscono, con una forte connotazione identitaria, il fiore all’occhiello della nostra offerta. E mi riferisco in particolar modo alla filiera legata al patrimonio culturale, storico ed enogastronomico di cui i tredici comuni della Comunità Montana del Gargano che rappresento, sono serbatoio inesauribile. E’ in quest’ottica che penso alle diverse azioni che stiamo mettendo in campo, a cominciare dall’istituzione del Parco Letterario “San Michele Arcangelo – Gargano Segreto” – battezzato proprio ad Aurea, la Borsa del Turismo Religioso e delle Aree protette, tenutasi a San Giovanni Rotondo – in collaborazione con le Fondazioni Ippolito Nievo e Pasquale Soccio”. Il ruolo della cultura, dunque, come punto di svolta per il salto definitivo verso l’affermazione di marchi di qualità che contraddistinguano il prodotto Puglia. Cultura intesa a 360 gradi, laddove la tradizione, legata anche ai nostri borghi interni, riveste una parte importante, accanto alla storia antica e moderna dei sapori unici della nostra terra. “La valorizzazione delle identità”, conclude Michele Patano, “è certamente la chiave che può contribuire, insieme ad un’offerta di qualità, a spalancare la porta dei mercati internazionali sulla nostra regione. E il mercato dell’est europeo, tra gli altri, merita certamente un’attenzione particolare. Il turista ceco, ad esempio, presenta alcune caratteristiche molto congeniali al target Puglia: si muove principalmente in automobile e in autobus e la sua permanenza media (7,3) nella destinazione prescelta per la vacanza si rivela assolutamente superiore a quella di altri turisti di provenienza straniera”.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright