The news is by your side.

Campionato di Terza Categoria: Daunia Vieste – Sannicandro 2 – 0

7

La Daunia Vieste liquida la pratica Sannicandro con il più classico dei risultati, un 2 – 0 pieno di concretezza ed esperienza, mentre gli ospiti che vantavano buoni numeri sono rimasti delusi.

Gara che prometteva bene sin dai primi minuti, dopo le schermaglie iniziali al 5' giungeva il primo gol, Angelo Santoro da distanza ragguardevole lasciava partire un gran tiro di collo destro che ad effetto si insaccava all’incrocio dei pali, un’azione così bella che apriva le porte del “paradiso” alla Daunia Vieste e quelle “dell’inferno” agli ospiti che perdevano così l’imbattibilità.

Al 20' Marco Pupillo era grandioso nel deviare un gran tiro evitando così il gol del pareggio, ma era quella l’unica occasione degli ospiti perché poi la Daunia Vieste di Giorgio D’Accia ha preso il sopravvento.

Al 41' un irresistibile e funambolico Matteo Salcuni in una delle sue scorribande sulla fascia riusciva a pennellare un invitante pallone a centro area dove per Gianni Salcuni era fin troppo facile deviare in rete e quindi concludere un’azione tutta in famiglia.

Nella ripresa al 9' sempre Matteo Salcuni dopo aver superato in velocità il suo controllore si presentava in area e con prontezza scagliava un bel diagonale deviato in angolo dal portiere.

Era l’ultima emozione di una partita senza screzi, al 13 proprio Matteo Salcuni esagerava nel protestare con l’arbitro e si beccava un rosso clamoroso costringendo la sua squadra a giocare in inferiorità numerica.

Il Sannicandro non esitava ad avanzare il suo baricentro ma sulla sua strada trovava un monumentale Angelo Santoro ed un ispirato Giuseppe Protano a controbattere ogni iniziativa.

Era ancora la Daunia Vieste a sfiorare il gol con Giuliano Chionchio al 32' ed al 46' con Gianni Salcuni, da incorniciare il magico pallonetto dell’incantatore dei serpenti finito di poco fuori.

Vittoria meritata e piena di concretezza per la squadra di Giorgio D’Accia che nonostante un nervosismo inopportuno ha dimostrato di poter recitare anche quest’anno un ruolo da protagonista.

Domenica trasferta sul campo dell’Alexina di Lesina, una gara arrivata troppo presto per compromettere la classifica, se poi nelle fila dei viestani arriverà Gennaro Palumbo sarà un ennesimo valore aggiunto di una squadra abbastanza completa in ogni reparto.

 

DAUNIA VIESTE: Pupillo, De Meo, Lopriore E., Santoro, Candelma, Lopriore G., Salcuni M., Protano, Trimigno (dal 62' Chionchio), Salcuni G., Murgo. All: Giorgio D’Accia

SANNICANDRO: Pertosa, Giagnorio, Vilella, Damochino, Vocino, Zuccaro (dal 42' Bonfitto), Manduzio L., Vocale, Grana, Pallante (dal 60' Tenace), Manduzio M. (dal 70' Salerno).All: Leonardo Ruggirei

ARBITRO: Giuliano di Foggia

RETI: al 5' Santoro, al 41' Salcuni Gianni

NOTE: espulso al 58' Matteo Salcuni per proteste

 

                                                Michele Mascia


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright