The news is by your side.

Calcio – ATLETICO VIESTE – ATLETICO BOVINO 4 – 2

4

Il Bovino ha perso ma non è uscito affatto ridimensionato dal confronto con il Vieste, da qui si intuisce che la vittoria per i padroni di casa è stata davvero sudata e molto importante per la classifica visto che anche il Torremaggiore è stato sconfitto.

ATLETICO VIESTE: Di Gennaro, Augelli P., Sollitto, Cinque (dal 58' Gualano), Tommasetti (dal 67' Azzarone), Melchionda, Augelli R., Ducange, Gentile (dal 79' Piracci), Scarano, Silvestri. All. Mimmo

ATLETICO BOVINO: Di Biase, Matrella, Scarabino, Cardone, Zelano, Testini, Caputo (dal 71' Bruno), Gentile, L’Annunziata (dal 58' Caggiano), Colella, Mancini (dal 63' De Chiara). All: Di Stefano

ARBITRO: Roca di Bari

RETI: al 1' e 18' Scarano, 6' Colella, 39' Zelano, 70' e 94' Augelli R.

Il Bovino ha perso ma non è uscito affatto ridimensionato dal confronto con il Vieste, da qui si intuisce che la vittoria per i padroni di casa è stata davvero sudata e molto importante per la classifica visto che anche il Torremaggiore è stato sconfitto.

Avvio folgorante dei viestani, dopo 25'' al primo affondo Scarano si trova in area a ricevere un’invitante pallone che sarebbe stato un “delitto” non depositarlo in rete.

Nemmeno il tempo di esultare che il Bovino al 6' perviene al pareggio con Colella bravo a trasformare un calcio piazzato indovinando con un tiro d’esterno destro l’angolo giusto.

Al 18' show personale di Antonio Scarano che semina tutti compreso il portiere in una serie di dribbling ubriacanti, gran bel gol e tripudio sulle tribune per il nuovo vantaggio del Vieste.

Al 39' il Bovino batte un calcio d’angolo, il pallone attraversa una selva di gambe e Zelano appostato in area sigla un facile pareggio con la complicità della difesa viestana.

I tanti gol segnati hanno costretto entrambi i tecnici ad assumere un atteggiamento tattico diverso nella ripresa, gara più tattica ma ugualmente intensa per le giocate dei singoli.

Michele Mimmo al 67' manda in campo Francesco Azzarone ed il Bovino non intuisce la mossa, infatti al 70' proprio Azzarone si presenta solo in area e tira a colpo sicuro, sulla ribattuta del portiere Rocco Augelli di testa mette fuori causa Di Biase che rimane esterefatto dalla giocata.

Prevedibile reazione del Bovino e altrettanto prevedibile difesa del Vieste con Michele Mimmo che indovina la seconda mossa mandando in campo Fiorenzo Piracci che diventa protagonista nei minuti di recupero quando impedisce il gol del pareggio agli ospiti e proprio da quell’azione parte il contropiede che condotto magistralmente da Azzarone porta al gol di Rocco Augelli che chiude una gara che peserà molto in questo campionato.

Michele Mimmo ha avute le risposte giuste da una squadra dal carattere meraviglioso, a Candela ha recuperato un risultato compromesso, contro il Bovino ha saputo sfruttare le occasioni che il Bovino le ha concesso battendo una squadra di pari valore, poi per il bel gioco ci sarà tempo anche se il Vieste se riesce a segnare tanti gol, lo riesce a fare perché ha un gioco molto valido.

                                         Michele Mascia