The news is by your side.

L’ABAZIA DI KÀLENA ALLA “DERIVA”

5

L’arcivescovo di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo protesta.

“Nella categoria dei negligenti metterei al primo posto la Sovrintendenza ai beni artistici e culturali di Bari. Di sicuro per omessa vigilanza e tutela di un bene che appartiene alla comunità nei suoi risvolti storici, artistici e religiosi”. È uno dei passaggi più severi con il quale l’arcivescovo di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo, monsignor Domenico D’Ambrosio, interviene sul caso dell’abbazia di Santa Maria di Kàlena, situata nell’agro di Peschici e ritenuta tra le più antiche d’Italia. D’Ambrosio ne scrive sul numero di novembre di “Sudest”, mensile diretto da Franco Mastroluca, distribuito nelle librerie e in alcune edicole di Foggia e provincia, alla libreria “Feltrinelli” di Bari oltre che in abbonamento e attraverso il sito Internet “http://stores.ebay.it/Ambasciata-Puglia”. Il presule pronuncia una vera e propria invettiva civile accusando le stesse autorità ecclesiastiche di negligenza su questa “meravigliosa testimonianza di un passato di fede, di arte e di cultura”. “Per troppi, lunghi anni – scrive D’Ambrosio – hanno taciuto e si sono disinteressati di questo scrigno di fede e di arte ancora da scoprire”.L’intervento di monsignor D’Ambrosio si iscrive in un numero di “Sudest” particolarmente ricco, nel quale il “Dossier” è dedicato alle politiche pugliesi per lo sviluppo, cinquanta pagine con interventi di Sandro Frisullo, vicepresidente della Regione Puglia; Valerio Elia, docente di Economia e organizzazione aziendale all'Università di Lecce e membro del Comitato per il monitoraggio del sistema economico e industriale e delle aree di crisi; Gianfranco Viesti, docente di Economia applicata all'Università di Bari e presidente di ARTI (Agenzia Regionale per la Tecnologia e l'Innovazione della Puglia); Michele Capriati, docente di Politica economica all'Università di Bari e consigliere economico del presidente della Regione Puglia; Luca Celi, dirigente del Settore Programmazione e Politiche Comunitarie della Regione Puglia e Autorità di Gestione del POR Puglia; Davide Pellegrino, dirigente del Settore Artigianato, PMI, Internazionalizzazione, Industria e Industria Energetica della Regione Puglia.