The news is by your side.

Via ai lavori per il porto di Rodi Garganico

10

Scade oggi il termine per la licitazio­ne privata relativa all'affida­mento del progetto esecutivo e dei lavori di costruzione e gestione del porto turistico di Rodi Garganico. Al bando hanno partecipato tutti i sog­getti dotati di requisiti tecni­ci, professionali, organizzati­vi, finanziari e gestionali. L'ambito territoriale del bando è di respiro europeo. Si è dunque arrivati a un momento decisivo, dovrebbe così terminare la lunga fase preliminare, propedeutica al­la costruzione materiale del porto turistico, una fase fatta di progettualità e di reperi­mento dei soldi. Da domani si passa dalle parole ai fatti, dai sogni alla realtà. Per Rodi Garganico, il nuovo molo turistico da 360 posti barca è il nuovo bigliet­to da visita per un futuro da meta di rango del turismo garganico, il grimaldello ca­pace di scardinare le incer­tezze e fornire la forza di affrontare il futuro a petto in fuori, dotato di tutti numeri necessari per compiere, fi­nalmente, quel salto di qua­lità da sempre agognato. Pertanto da domani scatta il conto alla rovescia per la realizzazione della struttura. Dopo tanta attesa, si dovreb­be cominciare a concretizza­re. Si dovrà infatti, fra quanti hanno partecipato, indivi­duare la ditta che avrà in affi­damento la concessione dei lavori di costruzione e gestio­ne del porto turistico. Edisponibile, per l'opera, un importo pari a 12.431.344,02 euro, di cui 310.601,40 per oneri di sicu­rezza non soggetti a ribasso d'asta mentre, va rammenta­to, l'affidamento per la pro­gettazione preliminare e defi­nitiva del porto turistico, per un importo pari a 591.349,73 euro, è stata affidata alla Eta­cons – Med Ingegneria s.r.l. dell'Ing. Vincenzo Cotecchia.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright