The news is by your side.

L’Atletico Vieste conquista derby e primato

10

Si chiude con un inequivocabile ed inappellabile 5 a 1 la prima stracittadina viestana di Prima Categoria (anche se al fischio iniziale su 22 giocatori, solo 7 erano locali). Grazie alla tripletta di Maurizio Gentile e alla doppietta di Rocco Augelli l'Atletico conquista il primato della classifica sfruttando la contemporanea sconfitta del Virgilio Maroso Candela sul campo del Torremaggiore

 

 Ascoli Satriano Città di Terlizzi Azzurra  10-1
 Atletico Modugno Arpifoggia  0-0
 Atletico Vieste Viestese  5-1
 Audace Barletta Atletico Foggia  3-2
 Margherita Sport Real Barletta  2-1
 Nuova Daunia Foggia Atletico Bovino  2-2
 R. Castriotta Manfredonia Matinum  3-1
 Torremaggiore Calcio Virgilio Maroso Candela  2-0
1   Virgilio Maroso Candela 31
2   Atletico Vieste 31
3   Castr. Manfredonia 28
4   Atl. Bovino
27
5   Torremaggiore 26
6   Atletico Modugn 22
7   Ascoli Satriano
21
8   Arpifoggia
21
9   Real Barletta 19
10   Margherita 18
11   Matinum 17
12   Audace Barletta 17
13   Atl. Foggia 17
14   Viestese 11
15   Città di Terlizzi Azzurra 5
16   Nuova Daunia Foggia 3

 

Atletico Vieste – Viestese 5 – 1

ATLETICO VIESTE: Di Gennaro, Augelli P., Sollitto, Cinque, Melchionda, Cariglia, Augelli R. (dal 88' Ceschini), Ducange, Gentile (dal 85' Azzarone), Gualano (dal 81' Scarano), Silvestri. All: Mimmo

VIESTESE: Ricci, Cavaliere, Totaro (dal 25' Blenx), Carpentieri, Graziano, Vespa, Iannone, Borgia (dal 66' Iaconeta), Vecera R. (dal 65' Ventrella), Vlassis, Iacovone. All: Olivieri

ARBITRO: Ciavarella di Foggia

RETI: al 6' e 40' Augelli R., 47', 75' e 84' Gentile, al 74' Ventrella

Le previsioni di una grande giornata di sport sono state rispettate in pieno, per questo derby il “Riccardo Spina” si è vestito a festa, tanti i tifosi presenti sulle gradinate, in campo prima della partita c’è stata l’esibizione dei giovani calciatori della scuola calcio.

il Sindaco di Vieste Ersilia Nobile ha voluto salutare i protagonisti e poi lo sparo di mortaretti a fare da coreografia ad una giornata davvero memorabile.

Olivieri ha mandato in campo una formazione protesa all’attacco, ma Michele Mimmo gli ha opposto un centrocampo di qualità, dei due tecnici forse l’atteggiamento di Olivieri è stato un po’ stravagante e quindi ha favorito involontariamente un Atletico Vieste cinico e concreto.

LE AZIONI:

Al 6' gol del Vieste con Rocco Augelli lesto a bruciare tutti sul tempo e trafiggere Ricci con un pregevole pallonetto, gran bel gol.

Al 14' ci ha provato Teodoro Vlassis ma sulla traiettoria si è interposto il difensore Cinque che ha ribattuto e forse negato il gol alla Viestese.

Al 26' Paolo Augelli completamente solo ha steccato il pallone sciupando il raddoppio.

Al 28' Rocco Augelli lesto a sfruttare una indecisione di Ricci, si è visto ribattere il tiro.

Al 31' Gualano colpiva l’incrocio dei pali direttamente dal calcio d’angolo.

Al 34' Maurizio Gentile calciava centralmente un calcio di punizione ben controllato da Ricci.

Al 40' gol del Vieste, gran tiro di Ducange e pronta deviazione di Rocco Augelli.

Al 44' Gentile serviva un bel pallone al giovane Cariglia che tirava a botta sicura ma trovava il muro della Viestese a ribattere il suo tiro.

Al 45' Rocco Augelli ancora in gol ma l’arbitro annullava per posizione di fuori gioco.

Al 47' gol del Vieste, su una corta respinta della difesa, Maurizio Gentile con un gran tiro al volo segnava e chiudeva virtualmente questo derby.

Nella ripresa la prevedibile reazione d’orgoglio della squadra di Olivieri:

al 1' Iacovone al primo affondo veniva atterrato al limite dell’area da Paolo Augelli, calcio di punizione ben calciato dallo stesso Iacovone e ben parato dal portiere Di Gennaro.

Al 6' Carpentieri su calcio di punizione trovava la difesa del Vieste ferma ma sotto porta non c’era nessuno della Viestese a deviare il pallone in rete.

Al 11' Gentile serviva un bel pallone a Cariglia che al volo tirava un gran tiro che terminava fuori.

Al 17' Gentile sferrava un gran tiro al volo respinto dalla difesa.

Al 28' Iacovone entrava in area e tirava prontamente con Di Gennaro bravo a deviare in angolo.

Al 29' gol della Viestese, su azione d’angolo bella e netta la deviazione di testa vincente di Ventrella entrato da poco in campo.

Al 30' gol del Vieste, Gentile dopo aver ricevuto il pallone lo depositava in rete.

Al 33' Gentile svettava di testa e serviva Rocco Augelli che da due passi tirava fuori.

Al 34' Paolo Augelli tirava a rete ma il suo tiro veniva ribattuto.

Al 38' Rocco Augelli impegnava Ricci in una deviazione in angolo.

Al 39' gol del Vieste, sul calcio d’angolo bella deviazione di Maurizio Gentile per il terzo gol personale per questo straordinario attaccante che non segnava da tre turni.

Un derby tutto sommato senza storia che vale oro per il Vieste visto che ha agganciato il Candela in vetta alla classifica mentre per la Viestese è il momento di tirare fuori l’orgoglio.  

                                                                   Michele Mascia                                                                                         


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright