The news is by your side.

CAMPIONATO DI PRIMA CATEGORIA

5

Dopo la pausa natalizia riprende il campionato di prima categoria che si concluderà il 1 aprile, Atletico Vieste e Candela per ora sono le predestinate alla vittoria finale, per ora il divario dalle inseguitrici è abbastanza ragguardevole.

Sarà un 2007 pieno di speranze per l’Atletico Vieste, sono anni che il presidente Lorenzo Spina Diana insegue questo salto di categoria, il Vieste riuscì in questa impresa nel 1991, sono passati ben  15 anni, un lungo periodo dove si sono consumate più delusioni che soddisfazioni.

Ora tutto è pronto per il grande ritorno, sul campo la squadra non ha avuto cedimenti, una sola sconfitta, quella di Torremaggiore che forse è stata salutare.

Poi nel confronto diretto con il Candela il 22 ottobre scorso, la squadra ha trovato nuove motivazioni e quindi si è adattata con più umiltà a questo campionato.

 

Ora i numeri di questo Vieste sono impressionanti: 6 vittorie consecutive, di cui 3 in trasferta, ben 27 reti segnate e 5 subite, una squadra che non conosce più ostacoli ma che non si distrae più.

Maurizio Gentile con 18 reti è la ciliegina sulla torta, ma il gioco corale, lo spogliatoio, la voglia di dare alla città questa promozione sono la forza trainante di tutto.

Ora si ricomincia con il titolo di capolista ed il Candela a due lunghezze, c’è la gara di Ascoli Satriano che dovrà confermare questi numeri, i padroni di casa sono avversari degni di questa sfida. In casa hanno ottenuto ben 5 vittorie, 2 pareggi ed 1 sconfitta col Real Barletta, 26 reti segnate e 9 subite, all’andata l’Ascoli Satriano ha perso nel finale con un calcio di rigore che brucia ancora.

Al Vieste mancherà Rocco Augelli fermato dal giudice sportivo, un’assenza sicuramente importante considerato che questo giocatore ha già segnato 14 reti, ma con un gruppo così affiatato vietato parlare degli assenti.

 

La Viestese invece avrà un inizio da incubo: domenica in casa con il Castriotta Manfredonia, poi a Candela ed infine con il Bovino di nuovo in casa..che dire di più?

La Viestese comunque stà costruendo la sua salvezza in casa, ben 5 vittorie conquistate sinora, bisognerà continuare così per uscire fuori la zona play-out, Massimo Olivieri potrà disporre di Vincenzo Valentini “fuggito” dall’Atletico dove non aveva trovato spazio, ora con la Viestese vorrà dimostrare tutto il suo talento e quindi avrà una gran voglia di giocare.

Il Castriotta Manfredonia di Vincenzo Di Mauro si presenterà a Vieste con il terzo posto in classifica e quindi con la ferma intenzione di vincere, sarà una gara tutta da seguire dove lo spettacolo non mancherà.  

                                                Michele Mascia