The news is by your side.

Turismo: nel 2006 c’è stato il rilancio della Capitanata

5

Il 2006 è stato l’anno del rilancio turistico nell’intera Capitanata. Lo annuncia Nicola Vascello, commissario dell’APT di Foggia, che ha espresso tutta la sua soddisfazione per i risultati conseguiti: “Quello turistico – ha detto – si conferma il settore trainante dell’intera economia di Capitanata. Dai dati numerici raccolti dall’APT è emerso che le presenze nella provincia di Foggia sono aumentate in maniera considerevole, segno che il lavoro di sinergia tra enti pubblici ed imprenditori funziona. Quello della Capitanata è un sistema che può essere considerato la punta avanzata del settore turistico pugliese per il numero delle strutture ricettive presenti sul territorio e per la bellezza delle sue località, e l’incremento di presenze ha dimostrato che i turisti hanno apprezzato la provincia di Foggia. Solo a Vieste le presenze registrate nel 2006 sono state di 1 milione e 803 mila, ben 70.000 in più rispetto al 2005”. Vascello è soddisfatto della campagna di sensibilizzazione intitolata “Un turista è una risorsa, non farlo andare via”, che, oltre all’affissione di manifesti e ad una campagna pubblicitaria, ha previsto la consegna di un questionario ai turisti e ai cittadini che si sono recati presso gli uffici per ottenere informazioni. Attraverso questo monitoraggio gli operatori hanno potuto comprendere il grado di soddisfazione dei turisti, dei cittadini e degli utenti e, il prossimo anno, potranno adeguare i servizi e i pacchetti di offerte alle esigenze e alle richieste espresse dai turisti stessi. I risultati dei questionari sono altamente confortanti: il turista ‘medio’ che ha visitato la Capitanata viaggia in famiglia, alloggia indistintamente in hotel, campeggio e appartamento (in provincia di Foggia ce n’è per tutti i gusti) e ha un buon giudizio delle strutture ricettive. Un po’ meno buono il giudizio su trasporti, parcheggi e viabilità (il 45% degli intervistati ha dato una valutazione ‘media’, il 24% ‘scarsa’, il 25% buona, il 6% non ha fornito risposte). Stesse percentuali per il giudizio sulle esposizioni museali. La ristorazione è un punto di forza della provincia di Foggia (il 70% degli intervistati si ritiene soddisfatto). Solo l’11% dei turisti che hanno compilato il questionario ritiene scarsi i divertimenti, mentre il 92% dei turisti ha un giudizio medio-alto sulle spiagge. Buone, secondo i turisti, le attività commerciali, un po’ meno gli eventi culturali. La provenienza dei visitatori è soprattutto dall’Italia e dall’Europa Centrale, con incremento dei francesi e con la solita ‘invasione’ dei tedeschi e degli austriaci. Ultimo dato, che Vascello ha sottolineato, è quello relativo alla domanda: “Tornereste in Puglia?”. L’86% ha risposto con un secco SI.