The news is by your side.

Vico: Pallavolo ai vertici nei campionati, ma in zona retrocessione nelle strutture

3

Questa è l’amara constatazione della situazione che coinvolge le squadre giovanili della Polisportiva San Pietro. Lo scorso 19 Febbraio la rappresentativa maschile Under 18 è stata costretta a disputare la gara interna dei quarti di finale del campionato regionale non sul consueto campo di gioco di Vico del Gargano –palestra scuole medie –, ma a Vieste. Il motivo è legato all’inadeguatezza della palestra delle scuole medie a disputare gare dei campionati regionali (serie D e C) e gare delle fasi finali dei campionati giovanili; questo quanto riportato nell’indizione dei campionati emanata dalla Federazione che, fino alla stagione passata consentiva di omologare, in deroga, i campi che non avessero tutti i requisiti richiesti, ma a partire da quest’anno tale deroga non viene concessa. Il dato di fatto è che la rappresentativa vichese U18 è stata costretta a giocare la gara interna a Vieste. Le conseguenze si vedranno nell’immediato presente e nel futuro; infatti a breve la rappresentativa dell’Under 16 maschile disputerà le finali provinciali, essendo prima nel proprio girone; qualora dovesse aggiudicarsi il titolo provinciale, sarebbe costretta ad andare a giocare altrove. Inoltre, la prima squadra è attualmente al primo posto nel campionato di prima divisione, e qualora conservasse tale posizione fino alla fine della stagione, non potrebbe disputare la serie D se non su un campo in un altro paese. A peggiorare la situazione il fatto che l’auditorium comunale e la sovrastante palestra delle scuole medie non possono essere utilizzati contestualmente per ovvi motivi acustici e di sicurezza; di conseguenza l’utilizzo di entrambi è limitato. Inoltre, la palestra delle scuole medie, da qualche anno, funge da luogo deputato per i più svariati usi: mostre, convegni, esposizioni, pensione per bandisti, ecc…; tale ruolo lo ricopre, purtroppo, anche oggi ad auditorium pienamente utilizzabile. La Pol. San Pietro, negli ultimi quattro anni, ha ottenuto i migliori risultati tra le rappresentative giovanili dell’intera provincia: ha conseguito un terzo, un primo e due secondi posti nel campionato Under 18 maschile; ha disputato tre finali nel campionato provinciale Under 16 maschili. Inoltre, per il terzo anno consecutivo, è la società che ha disputato  il maggior numero di campionati tra le società che operano in provincia.  Può una società sportiva, sorretta esclusivamente da azioni di volontariato di tecnici e dirigenti, proseguire la propria attività senza una struttura che rispecchi i requisiti tecnici, richiesti dalla federazione nazionale di Pallavolo, per poter disputare i campionati dei livelli finora raggiunti, e senza un interessamento attivo delle istituzioni? Il problema della mancanza di un’adeguata palestra è stato esposto anche nell’incontro, tenutosi nella  sala consiliare nel mese di Gennaio, riguardante il completamento del Liceo Classico/Scientifico di Vico alla presenza del Vice presidente della Provincia e dell’Assessore provinciale ai Lavori Pubblici. Proprio in quella sede è  stata ribadita l’esigenza, per il nostro paese, di un edificio polivalente con funzione di palestra e di luogo per spettacoli teatrali. Per la cui realizzazione si potrebbe attingere, tramite la Provincia, non alle esigue casse destinate all’edilizia scolastica, bensì a mutui agevolati per la realizzazione di strutture sportive. Penso sia arrivato il momento di dotare il paese di un edificio polivalente: con una palestra che consenta alle società di disputare competizioni regionali, al pubblico di partecipare alle manifestazioni sportive, ed agli atleti di non saltare gli allenamenti per la contestuale presenza di eventi; ed un teatro per ospitare le numerose attività di laboratorio svolte dai ragazzi del Liceo e non solo.