The news is by your side.

De Leonardis: “Recuperiamo il Gargano”

6

La Provincia, attraverso le parole dell’assessore al turismo, promette un apporto considerevole al recupero del patrimonio culturale e religioso garganico, a partire dalla Chiesa del Purgatorio di Ischitella

Il recupero del patrimonio culturale e religioso del Gargano. Di questo si è parlato alla conferenza di questa mattina, a cui hanno partecipato l’assessore provinciale alla Cittadinanza Attiva, Marianna Anastasia, l’assessore provinciale al Turismo, Giuseppe De Leonardis e il Padre spirituale Confraternita di Sant’ Eustacchio Francesco Agricola. Al centro dell’attenzione, soprattutto la Chiesa della confraternita Purgatorio di Ischitella, chiusa al culto dal sisma del 30 settembre 1995, per gli ingenti danni provocati. Nel settembre 2006, una ditta di Padova, specialista nei restauri, aveva presentato un preventivo di 60 mila euro, assicurando una buona riuscita. Ora restano da recuperare i fondi per portare a termine il progetto di restauro. “Serve il contributo di tutti – ha dichiarato Don Francesco – sia quello della popolazione che quello degli enti pubblici. Il Gargano non è solo mare e montagna, ma è anche fede. Nei nostri paesi c’è la mania di avere i cantanti, per cui si spendono tanti soldi – prosegue Agricola – ed è un bene, ma i fondi dovrebbero essere alternati e spesi anche per la chiesa”. “Avviare una serie di sinergie interistituzionali per salvare la chiesa del Purgatorio di Ischitella è interesse della collettività locale, così come che il patrimonio artistico del Gargano non venga abbandonato, ed in giro per il nostro territorio ci sono molte realtà, oltre quella importantissima di Ischitella, che rischiano il deterioramento – ha detto l’assessore De Leonardis – e noi della provincia ci attiveremo in ogni sede, coinvolgendo anche il Ministero dei Beni culturali per salvaguardare questo prezioso monumento, e il Gargano intero”.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright