The news is by your side.

Replica del presidente della Provincia, Carmine Stallone, a Pinto

3

"La Provincia di Foggia ha fatto della concertazione, del dialogo interistituzionale la sua priorità strategica creando una governance che ha incluso tutte le istituzioni del territorio". Si aprono così le riflessioni del presidente della Provincia di Foggia, Carmine Stallone, in merito alle osservazioni fatte dal presidente della Comunità Montana del Gargano, Nicola Pinto, in merito ad un presunto "piano strategico per il rilancio del settore turistico", dal quale sarebbero state escluse le Comunità Montane.Sulla questione specifica, Stallone precisa che "le azioni per il rilancio del settore turistico sono parte integrante del più generale piano strategico territoriale della Capitanata e, dunque, non esiste un piano autonomo di promozione turistica. La scelta dell'Amministrazione Provinciale è, al contrario, quella di concertare la valorizzazione turistica di aree vocate storicamente, quale il Gargano, con l'intero sistema Capitanata ricco di ambienti montani, ambienti agricoli e di un rilevante patrimonio storico-architettonico.  Il turismo è una delle azioni fondamentali previste nell'ambito della pianificazione strategica regionale e provinciale. Il comitato tecnico e il comitato istituzionale, in accordo con le direttive della Regione Puglia e con le osservazioni del Ministro Antonio Di Pietro, hanno fino ad oggi esaminato le questioni relative alle infrastrutture strategiche. Le politiche per il rilancio e il potenziamento del settore turistico saranno oggetto dei successivi confronti ai quali saranno presenti i tecnici e i rappresentanti istituzionali degli enti capofila" che aggiunge che "il piano strategico di marketing turistico del Gargano rappresenterà una forte base operativa per analisi di contesto e di idee di sviluppo nell'ambito di un'idea più complessiva che tocca l'intera Capitanata. Quindi sbaglia il presidente Pinto a crearsi preoccupazioni inutili. Lui è ben consapevole che l'ottimo lavoro svolto dalla Comunità è già patrimonio strutturale del piano territoriale di coordinamento e lo sarà ancora di più nell'ambito della pianificazione strategica 2007-13. Nell'accordo di programma quadro, su sua proposta sono entrati i temi della strada a scorrimento veloce del Gargano su cui il sottoscritto si è fortemente speso in ogni sede e la questione della portualità turistica dell'intero promontorio. Sforziamoci di ricordare i buoni obiettivi raggiunti e di diminuire la soglia di contrasto inutile tra importanti enti del territorio", conclude Stallone.