The news is by your side.

Mezzo milione di euro per la litoranea Vieste-Mattinata

5

Seppure sotto un'intensa pioggia si è svolto martedì scorso 27 febbraio l'atteso sopralluogo per valutare i pericoli della strada provinciale 53.

La situazione di pericolosità di quell'importante arteria stradale è stata verificata direttamente dall’assessore provinciale ai Lavori Pubblici con il tecnico di Palazzo Dogna, geometra La Civita, presenti il consigliere provinciale, Angelo De Vita, il comitato cittadino (Antonio Solitro, Pavolo Rignanese, Nicola D’Altilia) per la sicurezza di quella strada e rappresentanti della Polizia Stradale del Distaccamento di Vieste. La valutazione è stata fatta direttamente sulla strada per individuare i tratti sui quali prioritariamente occorre impiegare la somma stanziata di 500 mila euro e per studiare il tipo di intervento più idoneo in base alla pericolosità peculiare che ogni curva presenta. L’obiettivo dell'incontro era la messa a punto di uno studio concreto dopo che il comitato cittadino aveva fornito alla Provincia, una dettagliata documentazione anche fotografica sui tratti più pericolosi e la Polizia Stradale un proprio rapporto sulla pericolosità in base agli incidenti rilevati.  L'assessore Summa ha assicurato l'avvio dei lavori già prima dell'estate ed interventi anche per la litoranea Vieste-Peschici in condizioni ormai davvero pietose. I rappresentanti del comitato di Vieste si sono detti soddisfatti dell'incontro anche perché si sono potuti dare quei suggerimenti utili a calibrare l'intervento per ottimizzare l'impiego dei 500 mila euro. Ad esempio la posa di bitume speciale in taluni tratti, l'ampliamento del tornante sopra la baia di San Felice e la predisposizione nei tratti mancanti dei relativi guard-rail. Il segretario di Vieste dei Ds Aldo Ragni, presente all'incontro, ha parlato di «una giornata proficua visto che l’assessore provinciale ai lavori pubblici Antonello Summa non si è limitato a generiche promesse ma ha illustrato impegni già presi dall’Amministrazione provinciale per la sistemazione delle provinciali 52 e 53 che collegano Vieste da una parte con Peschici e dall’altra con Mattinata». «Ora però occorre  — ha detto Ragni — che la stessa iniziativa che i cittadini hanno intrapreso nei confronti dell’amministrazione provinciale venga presa nei confronti di quella municipale per quel che riguarda la sistemazione di lungomare Mattei e di lungomare Europa che da parecchi mesi sono diventati di competenza comunale. Da parte nostra nel Consiglio comunale nel quale discuteremo del piano triennale delle opere pubbliche chiederemo alla Giunta di inserire finanziamenti per la sistemazione di queste importantissime strade visto che allo stato non è previsto un centesimo per questi interventi». 

Come sempre non ci resta che attendere i fatti.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright