The news is by your side.

Addio sogni di gloria: la Viestese retrocede malamente in 2° categoria

21

La Viestese sconfitta in casa per 2 – 1 dal Mattinata nella prima gara dei play-out doveva necessariamente vincere all’Agnuli per restare in prima categoria.

Per questa partita si sono scomodati molti curiosi da Vieste sperando di assistere ad uno dei tanti “miracoli” del calcio, questo purtroppo non è accaduto..evidentemente se Massimo Olivieri aveva predicato bene…la squadra in campo ha razzolato male giocando una gara molto scialba!

Partita avara di emozioni, il Mattinata è sceso in campo molto abbottonato mentre la Viestese non ha saputo approfittarne giocando una gara anonima, praticamente la solita squadra senz’anima che proprio in trasferta ha fatto le cose peggiori durante il campionato.

I numeri parlano chiaro: in 15 partite solo 3 pareggi e ben 12 sconfitte, solo 12 reti segnate e ben 40 subite, un misero bottino che vorrà pur significare qualcosa!

Il Mattinata con un vantaggio così rassicurante non poteva giocare una grande partita, si è limitato solo al controllo del gioco con sporadici contropiedi, la Viestese invece non ha avuto coraggio, il solito atteggiamento tattico poco incisivo non poteva dare grandi speranze.

Sul piano pratico era impossibile segnare se è mancato completamente il dialogo tra centrocampisti ed attaccanti, và detto che il solo Giuseppe Desimio è sembrato in grado di dettare i tempi del gioco risultando sicuramente il migliore in campo.

Un pareggio amaro che non rende giustizia al valore delle due squadre. La permanenza in prima categoria, la Viestese l’ha persa a Vieste, questo Mattinata non è sembrato proprio all’altezza e quindi questa retrocessione era già segnata da tempo.

La Viestese dopo aver conosciuto i momenti gioiosi coincisi con due promozioni, ora assapora la prima amarezza, per la giovane società viestana è la prima volta che arriva una retrocessione, figlia di tanti errori commessi in questa stagione, soprattutto quelli riguardante il calcio mercato.

Massimo Olivieri non ha saputo gestire alcuni momenti chiave del campionato utilizzando nel peggiore dei modi calciatori importanti come Carpentieri, fuggito da Vieste e che ha fatto le fortune del Torremaggiore che lo ha tesserato.

Ora si aprono nuovi scenari per la Viestese, sicuramente in seconda categoria ci sarà meno impegno economico, alcuni giocatori sono già in partenza, quasi certe le cessioni di Iannone, Iaconeta ed il portiere Marco Prencipe all’Atletico Vieste, lo stesso Massimo Olivieri potrebbe tornare all’Atletico Vieste dove dovrebbe allenare la squadra Juniores.

Per ora l’unica cosa certa resta una retrocessione amara, deludente e forse anche fallimentare dove la voglia di strafare alla fine è stata pagata a caro prezzo un po’ da tutti.

                                             Michele Mascia


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright