The news is by your side.

”Vieste senza la Bandiera Blu è la certificazione del fallimento dell’amministrazione Nobile “

21

Non può passare inosservato e sotto silenzio il fatto che la città di Vieste abbia perso la “bandiera blu”, causando indirettamente l’insuccesso della Regione Puglia, unica insieme alla Calabria ad aver visto diminuite numericamente le “bandiere blu”.

     Le bandiere blu assegnate ogni anno dalla Fee (la fondazione per l’educazione ambientale, in collaborazione con Cobat e Coou, i consorzi obbligatori per la raccolta delle batterie e degli oli esausti) sono dei veri e propri riconoscimenti all’operato delle amministrazioni comunali nella gestione delle tematiche ambientali; riconoscimenti assegnati in base a precisi parametri internazionali quali raccolta differenziata dei rifiuti, cura delle spiagge, quantità di spiagge pubbliche, progetti di educazione ambientale, qualità delle acque di balneazione, depurazione delle acque reflue, iniziative in campo ambientale, gestione del sistema ambiente, quantità e qualità delle aree verdi, arredo urbano, agevolazioni per i portatori di handicap, gestione dei servizi pubblici e dell’offerta turistica.

     Vieste, quindi, nonostante abbia un patrimonio ambientale e naturale unico, di assoluto valore e pregio, riconosciuto a livello mondiale, perde la “bandiera blu”; risultato negativo da addebitare a questa amministrazione comunale e al suo operato assolutamente non all’altezza della complessa gestione ambientale del territorio.

      Al fine di riottenere l’anno prossimo la bandiera blu della Fee, come meritano il territorio e lo sforzo continuo che i nostri imprenditori turistici sostengono, segnaleremo da ora in poi le numerose mini-discariche, anche di rifiuti speciali, che offendono la natura, l’ambiente, la salute di cittadini ed ospiti; inoltre, avvertiremo le autorità con solerzia e puntualità, comunicando tutti i tratti di spiaggia lasciati sporchi, pieni di carte, vetri e rifiuti d’ogni genere, nonostante la Tarsu sia aumentata negli ultimi anni più del 100%.

     Ancora una volta dobbiamo sottolineare che questa amministrazione, priva di qualsiasi progetto di sviluppo, sta creando enormi danni anche all’immagine di questa città.

      Se dalle precedenti amministrazioni a guida Spina la bandiera blu veniva considerata una valutazione positiva del proprio operato, con lo stesso criterio possiamo affermare oggi che la non assegnazione della bandiera blu è la certificazione del fallimento di questo primo anno della Giunta Nobile.

 

 

 

 

RAGNI Aldo                                         Michele Eugenio DI CARLO

Segretario DS                                             Coordinatore Margherita


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright