The news is by your side.

Usi Civici: la proposta di legge dell’Udc primo punto all’odg del Consiglio Regionale

6

Finalmente dopo 8 mesi arriva mercoledì 20 in Consiglio Regionale come primo punto all’ordine del giorno la nostra Proposta di Legge mirata a integrare la Legge regionale del 1998 in materia di usi civici, sulla quale auspichiamo che il Governo regionale e l’intero Consiglio possano convergere per andare incontro alle esigenze dei cittadini.

Il problema riguarda tutta la Puglia, ma emblematico è il caso di alcuni Comuni del Gargano, come San Giovanni Rotondo, Monte Sant’Angelo, San Marco in Lamis, Peschici e tanti altri, che risultano edificati negli ultimi due secoli su terre civiche e in base alla Legge L. 1766/27 sono classificati come “Demanio collettivo”. Migliaia di cittadini, quindi, hanno ereditato immobili con regolari atti di successione ma sui quali risulta esservi un gravame di uso civico a favore del Comune, ente concedente. L’articolo 54 della L. R. 14/2004 che con la nostra proposta chiediamo di modificare, ha delegato ai Comuni tutte le operazioni di affrancazione dei canoni previsti, ma lo sviluppo dei conteggi da parte delle Amministrazioni Comunali, porta a valori molto elevati dei canoni di affrancazione che i cittadini dovrebbero corrispondere. Una situazione che se restasse così darebbe origine ad una pioggia di contenzioni tra i proprietari e i Comuni che nel frattempo su quei terreni hanno anche rilasciato concessioni edilizie. La nostra proposta ha quindi un carattere di sanatoria e prevede che, qualora ci siano ovviamente tutti i requisiti di legittimità, i Comuni applichino ai proprietari canoni di affrancazione ridotti dell’80%. Otterremmo così un doppio beneficio: corrispondere alle attese della popolazione di avere giustizia di una ulteriore tassazione di cui si era all’oscuro, e consentire ai Comuni di sistemare definitivamente parti importanti di territorio sotto l’aspetto urbanistico, incassando con certezza fondi che, se la Legge non fosse modificata, non sarebbero affatto certi ma legati all’esito dei contenziosi. Speriamo che la Giunta Regionale, che pure tramite gli assessori Lomelo e Barbanente nei mesi scorsi aveva mostrato sensibilità garantendo un contributo alla nostra proposta, voglia appoggiarla, cosi come auspichiamo che possa essere condivisa, e quindi votata, anche dai colleghi delle altre forze politiche di maggioranza e opposizione.

 

 

Angelo Cera

Capogruppo Udc Regione Puglia


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright