The news is by your side.

Interrogazione dell’Unione di Vieste: perché la palme proprio all’altezza dell’Hotel Scialara?

20

 Al Presidente del Consiglio Comunale

e p. c.
al Sindaco
al Direttore Generale

Il 18 maggio 2007 il Comune di Vieste ha provveduto all'acquisto ed alla
sistemazione di alcune palme su un tratto di Lungomare Enrico Mattei, e
precisamente all'altezza dell'Hotel Scialara.
Il 5 giugno 2007 il nostro gruppo consiliare ha protocollato una
interrogazione urgente con richiesta di risposta scritta per sapere:
– Quali procedure ha utilizzato l'Ufficio Ambiente per l'acquisto di queste
palme;
– Quali criteri sono stati utilizzati dall'Ufficio Ambiente per la
sistemazione delle palme proprio a quella altezza del Lungomare visto che,
come noto, sono diversi i punti che necessitano dello stesso intervento;
– A quale capitolo di spesa del bilancio comunale ha fatto riferimento
l'Ufficio Ambiente per l'acquisto delle palme e la loro sistemazione.
Il 26 giugno 2007 l'assessore all'ambiente Antonio D'Errico nel corso della
seduta del Consiglio Comunale giustificava l'intervento oggetto di
interrogazione spiegando, tra le altre cose, che "la Giunta Municipale con
delibera 122/07 ha approvato gli indirizzi per l'arredo urbano."
Ma nella sua risposta ha omesso di specificare che la delibera chiamata
semplicemente "122/07" è stata approvata in realtà il 4 giugno 2007, e cioè
quasi venti giorni dopo l'intervento oggetto dell'interrogazione.
In sostanza, invece di acquistare le palme in seguito ad una delibera, si è
adottata una delibera in seguito all'acquisto delle palme.
Con la presente, quindi, oltre a rinnovare le richieste avanzate nella
interrogazione presentata il 5 giugno 2007 si interroga l'assessore
all'ambiente per sapere come sia possibile che l'ufficio ambiente abbia
acquistato e provveduto alla sistemazione delle palme sul tratto del
Lungomare Enrico Mattei di fronte all'Hotel Scialara prima della
deliberazione di Giunta richiamata dall'assessore nel corso del Consiglio
Comunale e se sia una consuetudine di
questa Giunta approvare "delibere riparative" per giustificare l'acquisto di
beni da parte dell'ufficio ambiente in assenza di atti autorizzativi.

Vieste, 28/06/2007

I Consiglieri Comunali
Aldo Ragni
Antonio Giuffreda
Michelangelo Dicandia


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright